giovedì 27 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

Coronavirus Venezia: 12 nuovi ricoveri nelle ultime 24 ore

HomeCoronavirus VeneziaCoronavirus Venezia: 12 nuovi ricoveri nelle ultime 24 ore

Coronavirus Venezia, altre 7 morti, 3 All'Angelo. Deceduta signora di Rialto

Coronavirus a Venezia che si trova ora a confrontarsi con le nuove disposizioni del Dpcm che inquadrano il Veneto a livello di rischio “nazionale” (giallo), per cui il pianeta scuola prevede una didattica a distanza al 100% delle scuole secondarie di secondo grado (superiori, salvo che nei laboratori), confermando dunque le classi aperte per quanto riguarda nidi, scuole dell’infanzia (materne), primarie (elementari), scuole secondarie di primo grado (medie) in una situazione di mezzi del trasporto pubblico ridotti al 50% della loro capienza massima.
Ma è proprio la scuola l’ambiente dove il virus sembra più avere più facilità di propagazione negli ultimi tempi. Lo dicono i numeri che vedono negli ultimi 4 giorni le classi totali interessate da almeno un caso Covid aumentate di circa il 25%.
107, ad oggi, le classi

attualmente toccate dal virus nel Veneziano in un quadro che vede coinvolti anche 85 docenti, dei quali 36 attualmente positivi.
A Chioggia il cluster scoppiato nel reparto di Geriatria appare stabilizzato e attualmente conta 3 pazienti e un operatore positivo.
Per quanto riguarda gli uffici della Procura di Venezia non vi sono numeri certi per un cluster che dovrebbe essere arrivato ad una decina di contagi. Aumenta la richiesta di smart working da parte del personale ma al momento le attività stanno continuando regolarmente.
Venezia, nel territorio di competenza dell’Ulss 3 Serenissima, ha fotografato ieri

(mercoledì 4 novembre) 338 nuovi contagi nelle 24 ore precedenti.
Il numero dei positivi del nostro territorio è arrivato a 5413.
I ricoverati sono oggi 222 (Venezia e provincia) con un aumento di 12 nuove persone che si sono ospedalizzate nell’ultimo giorno.
I posti letto di terapia intensiva occupati nel nostro territorio sono oggi 20.
Aumento purtroppo anche dei morti: nelle ultime 24 ore sono decedute cinque persone nella sola giornata di ieri.
Il totale dei morti nel veneziano dall’inizio della pandemia è di 391.

Persiste un clima teso tra Regione del Veneto e la categoria dei medici di base, questi ultimi oggi “obbligati” all’esecuzione dei tamponi brevi. Alcuni medici di famiglia sono addirittura arrivati al punto di dare le dimissioni e di cancellarsi dal sindacato di categoria che li rappresentava.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Sciopero Actv a Venezia: la gente “assalta” il motoscafo che fa finecorsa [video]

Qualcuno a bordo già lo sospettava: quel motoscafo era "anonimo", cioè senza cartello di linea. In più, ad ogni fermata precedente (Tre Archi, Madonna dell'Orto, ecc..), il marinaio ripeteva diligentemente "Solo Fondamente Nove", quindi assomigliava in tutto e per tutto ad...

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...

“So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Lettere

In risposta alla letterea: "Go fato ben a andar via (da Venezia) chea volta e no me dispiaxe proprio”. So venexian de aqua... nato nei anni cinquanta... abito in campagna a Mestre... sì, Mestre per i venexiani... se campagna... anca Mian e...

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

“Se John Malkovich non può entrare in albergo senza Pass, com’è entrato in Italia?”. Lettere

Buongiorno ho letto la notizia, oramai su tutti i quotidiani, in merito al blocco dell'ospitalità a Malkovich perché sprovvisto di green pass; ineccepibile e coraggioso comportamento della direzione ma mi chiedo come è entrato in Italia?? Sicuramente con un aereo...