Coronavirus Venezia e provincia: controlli per le strade. Veritas e Atvo: pieni servizi, la Fenice sospende

ultimo aggiornamento: 10/03/2020 ore 10:23

40322

coronavirus venezia controlli per strade veritas e fenice

Coronavirus, Venezia si è adeguata al dpcm e successivi ‘aggiustamenti’, ma non essendo decisamente il momento di prendere alla leggera le limitazioni più importanti, come quella delle norme per gli spostamenti, scendono in campo le forze dell’ordine.
Sono una quarantina gli equipaggi delle forze di polizia, per un totale di circa 80 uomini, impegnati nei controlli per il rispetto delle restrizioni sugli spostamenti nell’ ‘area rossa’ della provincia di Venezia.
Si tratta di pattuglie della Polizia, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza.
Le attività di verifica sono iniziate già ieri sera. Al momento, si apprende dalla Questura, non sono state segnalate situazioni o problematicità di rilievo.

Intanto Veritas informa che il servizio di raccolta dei rifiuti, compresa la differenziata, è regolarmente assicurato in tutti i Comuni.
Per l’espletamento della pratiche, i cittadini sono invitati a non recarsi presso gli sportelli dei Centri servizi Veritas ma di utilizzare il Call center al numero verde 800.466.466 (041.9655530 da rete mobile); lo sportello on line (collegandosi al sito www.gruppoveritas.it) o inviando una email a clienti@gruppoveritas.it.
Rimangono invece chiusi (su richiesta dei Comuni coinvolti) gli sportelli Veritas all’interno delle varie sedi comunali.
Nel Comune di Venezia, a causa della flessione degli ingressi che in questi giorni ha superato il 95%, rimarranno chiusi i servizi igienici dei Giardini Reali, Bragora, San Leonardo, Accademia, Rialto Novo, Murano, Burano e Torcello.
I servizi igienici del Tronchetto, piazzale Roma, Diurno San Marco e San Bartolomeo rimarranno aperti dalle 10 alle 18.
Per i servizi cimiteriali, rimarrà chiusa la sala del commiato, mentre non è consentita la presenza in caso di inumazioni e tumulazioni, in quanto parte del funerale, vietata dal decreto.

Medesima comunicazione arriva da Atvo che garantisce la piena operatività del servizio.
Atvo, Azienda di trasporti del Veneto Orientale, comunica che, per i propri clienti-utenti, il servizio viene garantito, con le medesime corse e agli stessi orari, sempre nel pieno rispetto delle indicazioni ministeriali. Le uniche corse al momento ridotte, ma legate ad un minore flusso di persone legate al turismo, sono quelle collegate ai due aeroporti, Venezia e Treviso.
Atvo ricorda e precisa, altresì, che da giorni effettua costantemente la sanificazione di tutti i mezzi (sono complessivamente 303) attraverso due procedimenti: con un apposito ozonizzatore, a porte chiuse del mezzo; quindi con la diffusione manuale di uno specifico detergente disinfettante liquido concentrato. Tutto questo consente a personale e passeggeri di viaggiare in un ambiente igienizzato e protetto.
In ognuna delle sue attività, Atvo garantisce il pieno rispetto delle indicazioni ministeriali, tese a frenare la diffusione del Covid-19.

Il teatro La Fenice di Venezia, invece, sospende ogni attività. Sospeso settore spettacolo e gli altri, fino al 3 aprile, a causa del perdurare dello stato di allerta e precauzione. Lo ha comunicato oggi l’ente lirico veneziano, in ottemperanza al Dpcm di ieri.
La sospensione riguarda tutti gli spettacoli aperti al pubblico e le visite al Teatro. Sono sospese – informa la nota della Fenice – anche le recite di Carmen, previste per il 4 e 5 aprile prossimo. Per gli spettacoli in programma alla Fenice e al Malibran dal 24 febbraio al 5 aprile – L’Elisir d’amore, i Concerti dei maestri Haenchen e Buchbinder, Pinocchio e Carmen – i biglietti acquistati on-line verranno rimborsati automaticamente senza richiesta, con riaccredito dell’importo pagato sulla carta di credito; i biglietti acquistati tramite call center verranno rimborsati automaticamente con riaccredito dell’importo pagato; quelli acquistati tramite agenzia verranno rimborsati direttamente dall’agenzia presso la quale sono stati acquistati.
I rimborsi dei biglietti acquistati presso le biglietterie del teatro sono sospesi e riprenderanno al termine dell’emergenza sanitaria, che allo stato attuale è prevista per sabato 4 aprile.

(categoria “virus cinese”, aggiornamento 8 marzo 2020 ore 12.00)

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here