Coronavirus, tre nuovi decessi: uno a Mestre e due a Jesolo. Meno ricoveri in terapia intensiva nel Veneto

ultimo aggiornamento: 07/04/2020 ore 16:41

1816

Coronavirus: aumentano guariti, ma Pasqua dovrà essere ancora blindata
Coronavirus, questa mattina si contano purtroppo tre nuovi decessi nel veneziano.

La nota positiva è che diminuiscono i ricoveri in terapia intensiva in Veneto.

L’aggiornamento sulla situazione del covid-19 del bollettino regionale di questa mattina parla di tre nuove morti nelle ultime ore: una a Mestre, a Villa Salus e 2 nell’ospedale di Jesolo.


Attualmente le persone ricoverate sono 285, e di queste 50 si trovano in terapia intensiva.

Prendendo in considerazione tutto il Veneto, ci sono 9 morti in più rispetto ai dati di ieri sera.

Il totale dei ricoverati a livello regionale è di 1876. Di questi, 1579 sono i pazienti in area non critica e 297 quelli in terapia intensiva. La nota positiva è che questi ultimi gravi casi sono diminuiti rispetto a ieri sera: 19 in meno.


Nel veneziano, ci sono 16 casi di coronavirus ricoverati all’ospedale Civile di Venezia centro storico, 47 all’ospedale dell’Angelo di Mestre, di cui 14 in terapia intensiva. Altri 10 ricoveri a causa del virus nell’ospedale di Mirano, 101 a Dolo, 45 a Villa Salus e 56 a Jesolo.

A Venezia e provincia, come nel trend generale, c’è un andamento altalenante. I dati di ieri sera indicavano meno ricoverati ma più malati in ‘assistenza domiciliare’, più dimissioni, ma i decessi non si fermano.

La situazione, visti anche i dati di ieri sera, resta critica: Situazione Venezia e provincia. Altri 8 decessi registrati

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here