Bimba positiva a 6 anni. Chiuso centro estivo. Nuovi positivi in Veneto tutti stranieri

ultimo aggiornamento: 15/07/2020 ore 14:34

5019

Congedi speciali per genitori: altri 15 giorni e bonus babysitter

Bambina di sei anni positiva al Covid: chiuso il centro estivo.
La bimba ha frequentato un centro estivo fino a martedì 7 luglio. Poi è stata tenuta a casa precauzionalmente perché dava segni di spossatezza.
Ma quando si sono affacciati altri disturbi, sabato 11 la bambina è stata accompagnata al pronto soccorso del “San Bortolo”.
Il caso è avvenuto a Sandrigo, nel vicentino.
Tampone di routine per il coronavirus e il risultato di positività: immediatamente scatta il piano dell’Ulss 8 Berica, in accordo con la direzione e con l’amministrazione comunale, che dispone la chiusura della scuola per alcuni giorni per sanificazione di tutti gli ambienti. Inoltre, come da protocollo, il servizio di igiene e sanità pubblica ha attivato tutte le ricerche per individuare i “contatti”.

Tampone anche per loro e poi isolamento fiduciario. Sono un’ottantina i frequentanti del centro estivo. Intanto, fortunatamente, si è saputo che la bimba di sei anni non ha grandi manifestazioni della malattia e per lei è sufficiente il controllo domiciliare.

CORONAVIRUS NEL VENEZIANO
All’ospedale di Dolo sono sempre presenti quattro persone ricoverate, nessuno di loro, fortunatamente, in condizioni da richiedere terapia intensiva.
Il numero delle persone in isolamento, però, si è impennato nelle ultime 24 ore: da 206 oggi se ne contano 243.


CORONAVIRUS IN VENETO

La Regione del Veneto, nell’aggiornamento pomeridiano sui casi di positività da Coronavirus, segnala altri 14 nuovi casi di Covid-19.
Tra questi viene segnalato un focolaio su cinque persone di nazionalità kosovara ipoteticamente appartenenti ad un nucleo familiare, tra cui due bambini di 5 e 9 anni. A loro si aggiunge una donna loro connazionale, estranea ai cinque, di 28 anni.

Sempre di nazionalità straniera risultano positivi un uomo di 36 anni nato in Nigeria (cluster di Vicenza), un uomo di 25 anni nato in Nigeria (cluster Padova), una donna di 55 anni nata in Congo, due uomini di 44 e 35 anni nati in Camerun, conviventi e un 52 in arrivo dalle Filippine.

Gli unici casi italiani sono due uomini di 80 e 92 anni.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here