martedì 18 Gennaio 2022
4.4 C
Venezia

Coronavirus, medico veneziano ricoverato a Mestre

HomeCoronavirusCoronavirus, medico veneziano ricoverato a Mestre

notizia pubblicata dalla redazione il 23 marzo 2020 ore 08.00

Coronavirus, medico veneziano ricoverato in gravi condizioni

Il coronavirus nel veneziano (ma non solo) sembra allentare la sua tremenda morsa. Sono timidi segnali di speranza basati su un affievolimento delle curve di diffusione. Non mancano le cattive notizie neanche questa mattina, in ogni caso. Tra queste, si registra un altro decesso che riguarda una signora di Chioggia. Un nuovo caso emerso all’aeroporto Marco Polo di Venezia dove un dipendente del servizio di sicurezza di 50 anni è oggi a casa con positività e febbre molto alta. Infine la notizia del ricovero di un medico veneziano in condizioni preoccupanti.

CHIOGGIA
Danila Voltolina, 91 anni, di Chioggia, è deceduta all’ospedale di Dolo.
Don Massimo Fasolo, parroco di Chioggia e Valli, invece, dato in condizioni disperate una quindicina di giorni fa, avrebbe mostrato importanti segni di miglioramento. Don Massimo è sempre ricoverato in terapia intensiva di Padova. Ha 61 anni.

SAN DONA’ E JESOLO
Sono 9 casi i nuovi casi di contagio a San Donà mentre sono 3 i nuovi a Jesolo. Ieri, però, non si sono verificati nuovi decessi all’ospedale di Jesolo oggi specializzato Covid.
Dei tre nuovi casi di Jesolo si è saputo che si tratta di una 57enne e di due ottantenni. I tre sono stati posti in isolamento domiciliare e vengono sottoposti a controlli a casa.
(categoria “virus cinese”)

NEL VENEZIANO
Venezia e provincia confermano un aumento dei casi, anche se più contenuto rispetto alle differenze dei giorni scorsi.
I positivi accertati nella provincia di Venezia sono 733, 48 in più rispetto al giorno precedente.
Di questi 48, 25 sono stati ricoverati.
Il dato più alto riguarda invece le persone in isolamento: 3339 nel veneziano. Si tratta di persone positive al test però asintomatiche, oltre a tutti coloro che hanno avuto contatto ravvicinato con un contagiato quindi poste in isolamento precauzionale.

A MESTRE MEDICO IN GRAVI CONDIZIONI
Il caso più grave della giornata emerge all’ospedale dell’Angelo di Mestre dove si trova ricoverato un medico di base. Il medico era già ricoverato da alcuni giorni ma improvvisamente il suo quadro clinico sarebbe precipitato. Il medico è ora ricoverato in terapia intensiva. “Intubato” per difficoltà respiratorie, ha oggi condizioni definite “preoccupanti”.

RICOVERI A MESTRE
Mestre è l’ospedale che mostra sull’ultimo report l’aumento più consistente di pazienti ricoverati. Oggi sono 58 le persone ricoverate in reparti dell’area ‘non critica’ con un aumento di 12 ricoveri rispetto al bollettino precedente. 13 sono invece le persone ricoverate in terapia intensiva con un aumento di +1 rispetto al bollettino precedente. 10 persone decedute (nessun aumento) e 11 persone dimesse con un leggermente confortante +2 rispetto al bollettino precedente.

PAZIENTI RICOVERATI PER CORONAVIRUS A VENEZIA E PROVINCIA (DATI DI DOMENICA 22/03 POMERIGGIO)

Ospedale Civile di Venezia
17 persone ricoverate in reparti dell’area ‘non critica’ (+2 rispetto al bollettino precedente)
7 persone ricoverate in terapia intensiva
5 persone decedute
7 persone dimesse

Ospedale dell’Angelo di Mestre
58 persone ricoverate in reparti dell’area ‘non critica’ (+12 rispetto al bollettino precedente)
13 persone ricoverate in terapia intensiva (+1 rispetto al bollettino precedente)
10 persone decedute
11 persone dimesse (+2 rispetto al bollettino precedente)

Ospedale di Dolo
59 persone ricoverate in reparti dell’area ‘non critica’ (+6 rispetto al bollettino precedente)
8 persone ricoverate in terapia intensiva
2 persone decedute (+1 rispetto al bollettino precedente)
4 persone dimesse

Ospedale Villa Salus Mestre
12 persone ricoverate in reparti dell’area ‘non critica’ (+3 rispetto al bollettino precedente)

Ospedale di Jesolo
39 persone ricoverate in reparti dell’area ‘non critica’ (+4 rispetto al bollettino precedente)
13 persone ricoverate in terapia intensiva
5 persone decedute
1 persone dimesse

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

“Cucina veneziana? Bangladesh. Negozi? Cinesi. Ma quale nostra ‘economia fiorente’ del turismo?”. Lettere

In risposta alla lettera: “Nessun veneziano che conosco tornerebbe a vivere a Venezia”. Ristoranti con cucina veneziana? Cuochi e camerieri Bangladesh. Negozi souvenir? Ancora Bangladesh e/o cinesi. Commesse attività commerciali? Ragazze dell’est Europa, e per piacere non ditemi che i nostri...

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

A Venezia turisti come prima della pandemia “Necessari trasporti adeguati”

"Venezia è ai livelli pre-pandemia di turisti: biglietterie, bus, pontili, vaporetti pieni, i lavoratori devono tornare a condizioni normali"

“Frecce tricolori su Venezia: io non le gradisco e il mio cane ha paura”. Lettere al giornale

Gentile cronista, la prego di pubblicare quanto segue. Le Frecce Tricolori a Venezia oggi (venerdì 28 maggio, ndr) sono passate ripetutamente con sorvoli verosimilmente bassi, tanto che mi tremavano i vetri della casa. Avevo letto che la loro esibizione è domani (sabato 29...

Quando la città è troppo affollata di visitatori: “Venezia la si vuole piena di turisti”. Lettere

In risposta alla lettera: "A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani". Venezia la si vuole piena di turisti !!! Questo e’ il business. Dai ragazzi, guardatevi negli occhi. Io a Venezia ci vivo da non Veneziano: le...