Coronavirus, a Mestre un decesso. L’epidemia non è finita

ultimo aggiornamento: 13/06/2020 ore 17:34

6351

Coronavirus Venezia, altre 7 morti, 3 All'Angelo. Deceduta signora di Rialto

Coronavirus che riaffaccia sporadicamente nel veneziano. Ieri comunicati due decessi, di cui uno all’ospedale dell’Angelo di Mestre.

Venezia e provincia segnano ora (dati di venerdì 12 ore 17) 2674 casi totali, mentre il bollettino del giorno prima ne segnava 2673 (+1).


89 gli “attualmente positivi” nel veneziano, esattamente lo stesso numero del giorno precedente.

Le persone in isolamento domiciliare sono ora 118 mentre ieri ne risultavano 135 (-17).

Scendono ancora le persone ricoverate, ora sono 7: 3 a Dolo e 4 a Villa Salus di Mestre che ha registrato un nuovo ricovero nelle ultime ore.


NEL VENETO
Situazione ancora meno rosea nella regione. Sommariamente si può dire che aumentano i contagi e si registrano altri undici decessi.

Otto nuovi casi portano il totale a 19.207 dall’inizio dell’epidemia.

11 le nuove morti tra ospedali e case di riposo, per un totale di 1.977.

DIFFERENZE TRA REGIONI
Gli “attualmente positivi” che hanno oltre 500 casi:
17.024 in Lombardia (-316)
2.897 in Piemonte (-286)
2.222 nel Lazio (-295)
1.817 in Emilia-Romagna (-183)
849 in Veneto (-73)
841 in Sicilia (-8)
750 nelle Marche (-152)
528 in Abruzzo (-11)
510 in Toscana (-11)

VITTIME NELLE REGIONI
Regioni che hanno registrato oltre 1000 decessi:
Lombardia 16.405 (+31)
Emilia-Romagna 4.196 (+4),
Piemonte 3.996 (+8)
Veneto 1.977 (+11)
Toscana 1.080 (+1)
Liguria 1.516 (+2)

CORONAVIRUS IN ITALIA
Sale ancora il dato giornaliero dei contagi da coronavirus in Italia.
Nei dati di venerdì 12 giugno (ore 18) vi è un incremento di 393 casi rispetto al giorno precedente (stessa ora).
Il giorno prima, invece, la crescita era stata di 379.
(Il dato della Protezione civile comprende attualmente positivi, vittime e guariti).

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Una persona ha commentato

  1. Dà molto fastidio che siano state sdoganate le mascherine all’aperto ! Capisco in mezzo ai campi, ma nelle calli strette di Venezia le distanze non possono essere rispettate e uno sternuto fa presto ad arrivarti addosso ! Si vede che Zaia non gira mai a piedi per la città.

Please enter your comment!
Please enter your name here