Coronavirus: balzo dei contagi

ultimo aggiornamento: 06/08/2020 ore 08:24

1281

Prolungate misure anti-Covid. Speranza: "Partita ancora in corso"

Coronavirus: i contagi schizzano di nuovo in alto.
Secondo i dati del ministero della Salute nelle ultime 24 ore si sono registrati 384 nuovi casi (ieri erano stati 190).
Il totale dei casi ad oggi, mercoledì pomeriggio, è di 248.803.

Le vittime in un giorno sono invece 10, il doppio del numero di ieri.


Il totale dei morti dall’inizio dell’emergenza è di 35.181.

Oggi il ministro della Salute ha richiamato ai concetti di primaria importanza nel contrasto alla diffusione del virus. “Le regole essenziali tra cui il rispetto di 1 metro di distanziamento devono essere necessariamente rispettate nei luoghi chiusi”.

“E’ però evidente che possono esserci eccezioni nel caso in cui il Comitato tecnico scientifico riconosca dei protocolli di sicurezza, esattamente come avvenuto per le compagnie aree, dove il sistema di ricambio d’aria consente un livello di sicurezza anche senza gli evidenti limiti di distanziamento” ha affermato al question time il ministro della Salute, Roberto Speranza.


“Siamo in questo momento tra i paesi europei, – ha spiegato Speranza – che “meglio sono riusciti a contenere il contagio. Nei giorni scorso il Centro europeo per il controllo delle malattie Ecdc ha indicato l’incidenza del virus su 100mila abitanti: l’Italia ha 5,7, la Germania 8,4, la Francia 19, Spagna 53,6 e la Romania a 75,1. L’Italia è dunque qui il Paese meglio collocato”. Dunque, “non dobbiamo vanificare il lavoro impressionante fatto negli ultimi mesi e quindi le tre regole essenziali, ovvero mascherine, distanziamento e lavaggio delle mani, vanno rispettate in tutti i luoghi al chiuso”.

Secondo il ministro bisogna “continuare ad insistere su queste regole e dobbiamo farlo – ha detto – insieme alle Regioni. In queste ore c’è un confronto in corso come è sempre stato in questi mesi. Lavoreremo in questa direzione. Le istituzioni ed il Ssn finora hanno retto e il nostro obiettivo è continuare su questa battaglia perchè, come ho già detto – ha concluso – siamo fuori dalla tempesta ma la battaglia non è ancora vinta ed un dialogo positivo e costante tra governo e regioni è indispensabile per vincere questa sfida”.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here