Controlli stazione di Venezia: espulso nigeriano irregolare

ultima modifica: 14/11/2018 ore 18:13

45

Fermate borseggiatrici bulgare dalla Polfer, un bancomat tra le parti intime

VENEZIA: STAZIONE FERROVIARIA “SANTA LUCIA” SERVIZIO STRAORDINARIO DI CONTROLLO DEL TERRITORIO. ESPULSO NIGERIANO DI 23 ANNI.

Nella mattinata odierna i poliziotti del Compartimento di Polizia Ferroviaria per il Veneto unitamente agli uomini della Questura di Venezia, del Reparto Mobile di Padova, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo nell’area antistante la stazione ferroviaria “Santa Lucia” volto al contrasto del fenomeno del “facchinaggio abusivo”.

Durante l’operazione è stato rintracciato ed identificato 1 nigeriano irregolare O.M. di 23 anni senza documenti che nel pomeriggio verrà accompagnato presso il CPR di Bari in attesa di rimpatrio nel proprio paese di origine.

L’attività straordinaria di controllo ha portato anche alla identificazione di 3 cittadini rom che esercitavano abusivamente il mestiere di facchinaggio per questo motivo la polizia li ha sanzionati per la violazione dell’ articolo 9 comma 1, 2, e dell’articolo 10 comma 1 del D.L. del 20.02.2017, concernente le “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città”.

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here