Controlli Polizia Locale a Mestre: stupefacenti e coltelli sequestrati

Si susseguono gli interventi delle radiomobili della Polizia locale del Comune di Venezia in tutti i quartieri della terraferma, nell’ambito del programma straordinario di controllo serale del territorio.

Le pattuglie del dispositivo di prevenzione sono ripetutamente intervenute in aree o microzone sensibili, in particolare:

– in via Rio Cimetto, nell’area verde di fronte alla chiesa di Santa Barbara, in cui talvolta viene segnalata la presenza di personaggi sospetti, è stato sorpreso un cittadino di nazionalità nigeriana in possesso di diversi grammi di marijuana. Lo spacciatore ha tentato invano di liberarsi dello stupefacente al momento del controllo;

– al quartiere Altobello sono stati quotidianamente posti in essere interventi di controllo di giovani soggetti problematici per la sicurezza urbana. In un’occasione, nel corso di tali controlli, in Piazzale Madonna Pellegrina, è stato rinvenuto un arnese provvisto di lame e martelletto, utilizzabile per effrazioni;

– in una tenda all’interno del bosco di Mestre, in zona quartiere Pertini, sono stati trovati due coltelli illecitamente detenuti da una persona individuata, anche se al momento del controllo non era presente;

– sanzioni sono state elevate sia lungo la via Terraglio che lungo la via F.lli Bandiera, a carico dei clienti che si intrattenevano o stavano contattando prostitute presenti sul posto;

– un veicolo rubato è stato invece rinvenuto in via Cherso, località Gazzera.

Particolare attenzione è stata poi posta al controllo del sottopasso ferroviario che congiunge le vie Dante e Rizzardi, del parco Catene, dei pubblici esercizi che presentano profili problematici, dell’area di via Salettuol, del Parco Albanese, dei parchetti di via Mestrina e via Costa, dell’area del centro commerciale La Piazza dopo la chiusura.

Tutti i quartieri e le frazioni sono oggetto di controllo, anche in chiave di prevenzione dei reati predatori, da parte delle radiomobili della Polizia locale.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here