COMMENTA QUESTO FATTO
 

Confartigianato Venezia augura “buon lavoro” al nuovo Sindaco cogliendo l’occasione per invitarlo ai 70 anni dell’Associazione, il prossimo 28 giugno, che sarà anche il primo incontro ufficiale con l’artigianato veneziano.
Da parte della Categoria ci sarà una piena, leale e costruttiva collaborazione con tutta la nuova amministrazione che inizia già oggi.
Per questo, siamo a presentare a Luigi Brugnaro, in qualità di primo cittadino, una sorta di “road map” sulle opinioni degli artigiani nelle tematiche che dovrà affrontare il prima possibile: la questione della legalità, del lavoro nero e l’emergenza dell’abusivismo, la gestione degli incontrollati flussi turistici, il tema delle grandi navi e della città metropolitana quale elemento di sinergia e di razionalizzazione delle relazioni politiche, tecniche ed economiche del territorio.
E ancora, La manutenzione urbana e la riqualificazione commerciale di cui Venezia necessita da tempo. Auspichiamo che in giunta vi sia un’apposita delega per l’artigianato e l’impegno per la rilevazione di spazi dedicati alle attività locali.
Inoltre, invitiamo fin da subito il sindaco a prender in mano il tema dell’utilizzo dell’Interscambio merci, il Piano del traffico acqueo ed eliminare la delibera che vieta l’apertura di nuove attività artigianali in alcune zone della città. Un provvedimento, quest’ultimo, antistorico e anacronistico, che impedisce a giovani di aprire la loro attività in zone che stanno diventando preda di negozi cinesi, kebab, bar e pizzerie per asporto.

Gianni De Checchi
Segretario di Confartigianato Venezia

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here