Conetta di Cona, arrivano toilette per forze di polizia di vigilanza ai profughi

ultimo aggiornamento: 01/08/2015 ore 10:23

78

Dopo la nostra protesta, da oggi sono stati messi a disposizione, dal Sindaco di Cona Alberto Panfilio, due bagni per le forze di polizia in servizio a Conetta di Cona per la nota vigilanza ai cittadini profughi.

Per questo ringraziamo pubblicamente il sindaco per aver dimostrato celerità nel risolvere la problematica segnalata al nostro sindacato da molti colleghi del reparto mobile di Padova e anche qualche carabiniere e per aver dato così dignità agli uomini e donne in divisa.
Non era pensabile che si potesse continuare ad andare in mezzo ai campi per poter fare i propri bisogni fisiologici.

Ora ci appelliamo a qualche cittadino, magari imprenditore o professionista, affinchè si possa utilizzare una struttura prefabbricata, tipo casetta da cantiere edile, che possa così fungere da ufficio interforze, climatizzata e riscaldata nel caso il servizio di vigilanza si protragga anche nei mesi più freddi.


A Chiomonte presso il cantiere della Tav sono infatti previsti questi spazi riservati che possono così far lavorare in maniera più ottimale le forze dell’ordine, che in questi giorni si trovano nella piazzetta di Conetta sotto il sole.

Mauro Armelao
Vice Segretario Nazionale
UGL Polizia di Stato


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here