Comune di Venezia: retta degli asili nido sospesa per i giorni di mancata fruizione

ultima modifica: 06/03/2020 ore 16:55

1242

Emergenza Coronavirus, l’assessore alle Politiche educative del Comune di Venezia: “Le rette di asili nido e servizio trasporti scolastici sospese nei giorni di chiusura”. Prorogati al 25 marzo i termini di iscrizione ai nidi.

sponsor

Comune di Venezia: retta degli asili nido sospesa per i giorni di mancata fruizione

sponsor

Viste le misure straordinarie che il Governo ha dovuto adottare per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, l’Amministrazione comunale ha deciso di sospendere le rette di asili nido e servizio trasporti scolastici nei giorni di mancata erogazione del servizio.

“Voglio tranquillizzare le famiglie in questo momento di difficoltà – rassicura l’assessore alle Politiche educative – come già previsto dalla delibera di Giunta 311 del 26 settembre 2018, l’Amministrazione comunale di Venezia ridurrà le rette per la frequenza degli asilo nido proporzionalmente ai giorni di mancata erogazione del servizio”.


“Si tratta di una misura che abbiamo già deciso in via generale, per tutti i casi di interruzione, per venire incontro alle maggiori difficoltà, anche economiche, che le famiglie devono affrontare in questi casi, e che ovviamente trova applicazione anche in questa situazione in cui ci troviamo a fare i conti con la forzata chiusura delle strutture, conseguente alle misure straordinarie che il Governo ha dovuto adottare per fronteggiare l’emergenza ‘Coronavirus'”.

“Preciso – ha aggiunto – che la retta anticipata per il mese di marzo non è stata richiesta alle famiglie, siamo ora in attesa di verificare il numero esatto di giorni che verranno persi in marzo, per poter poi rideterminare le rette del mese in corso, tenendo anche conto del rimborso da effettuare per i giorni di chiusura di febbraio. Analogamente abbiamo previsto una riduzione proporzionale per il servizio di trasporto scolastico. Con l’occasione comunico che – prosegue l’assessore – sarà prorogato al 25 marzo 2020 il termine di iscrizione ai nidi. Un’altra misura, reiterata negli anni scorsi, che si propone di agevolare le famiglie che, in molti casi, in questi giorni, sono alle prese con un supplemento di problemi di gestione. Il ‘Sistema delle politiche educative’ del Comune di Venezia in questi giorni è attivo – conclude l’assessore – il personale educativo è impegnato con tutta una serie di attività, anche formative, in via telematica e per la settimana prossima stiamo organizzando una piccola ‘sorpresa’ per i bambini delle scuole dell’infanzia, che sentono la nostalgia delle proprie maestre e dei compagni di gioco. Un ringraziamento va anche al personale ausiliario di AMES che mantiene pulite e sanificate le strutture, in attesa della ripresa dei servizi”.

(foto da archivio)

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here