5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
21.2 C
Venezia
giovedì 17 Giugno 2021

Lettere. Commissariati di Mestre e Marghera vengano accorpati

HomeForze dell'OrdineLettere. Commissariati di Mestre e Marghera vengano accorpati

Commissariati di Mestre e Marghera vengano accorpati

Abbiamo atteso qualche giorno per riorganizzare le idee, dopo la proposta del questore di chiudere il Commissariato di Marghera, creando in quella sede gli uffici della polizia Amministrativa e sociale.

Non è semplice far capire al cittadino certe nostre dinamiche interne, ma quello che ci sentiamo oggi di dire, è che secondo noi per dar senso a tutto questa riorganizzazione, serve unificare il Commissariato di Mestre e Marghera in un unica sede, che potrebbe essere quella utilizzata dall’ex provincia di Venezia in zona rampa cavalcavia Vempa, dove c’era la polizia provinciale.

Solo così avremmo una vera razionalizzazione delle risorse, accorpando i due uffici in una zona centrale come la zona rampa cavalcavia e quasi equidistante dai commissariati attuali, potenziando così il servizio che erogano gli uomini dei due commissariati. Quella della ex provincia è una sede con spazi ampi e dotata anche di parcheggi interni.

Siamo d’accordo con il questore nel voler delocalizzare gli uffici della PAS, in modo da alleggerire così la pressione nella sede di Marghera, che in particolar modo il mattino è presa “d’assalto”, facendo così l’utenza che si recherà in via nicolodi sarà composta da immigrati per le pratiche dei soggiorni, cittadinanze ed espulsioni.

Comunque sia, l’UGL Polizia di Stato, si sente in dovere di dire la verità, l’attuale sede della questura di marghera è fatiscente, da ormai diverso tempo non vi è nemmeno acqua potabile dal 2012 nelle tubature dell’acqua calda, gli impianti di climatizzazione hanno continuo bisogno di manutenzione causa rotture, dipinture esterne ed interne da rifare, pavimentazione vetusta, insomma tutta una serie di interventi che marghera necessita.

Però, vista la situazione in cui versa la sede di via Nicolodi, perchè non riprendere in mano i progetti presentati da alcune ditte, a seguito di un bando del 2011, pubblicato dalla prefettura di Venezia, per la costruzione di una nuova questura? Siamo convinti che accorpando i due commissariati e costruendo una nuova questura potremmo, sembra ombra di dubbio, dare finalmente dignità lavorativa ai tanti poliziotti che lavorano nel comune di Venezia, a partire dagli uffici più spaziosi e funzionali per terminare con gli alloggi di servizio che verrebbero utilizzati dai tanti colleghi che provengono da fuori provincia e molti dal sud e centro Italia.

Capiamo le buone intenzioni del questore, che ha dimostrato di avere le idee chiare, su cosa, adesso, possa servire per aumentare la presenza sul territorio, terrestre e lagunare, ma ci si permetta di dire che certi progetti concreti e validi necessitano gioco forza di tempo, tutto sta nella volontà di voler iniziare, pensando, e perchè no, anche sognando, in grande.

Un progetto che aveva vinto il bando c’era, venga riesumato.

Su questa cosa, l’UGL Polizia di Stato ha già richiesto ed ottenuto l’ok per un accesso agli atti in prefettura, infatti nei prossimi giorni ci recheremo per visionare i fascicoli; su questa cosa non arretreremo di un solo centimetro e rilanceremo a breve questo ambizioso progetto che avrebbe messo la parola fine a tutta una miriade di problemi logistici delle attuali sedi.

Il Vicesegretario Nazionale
UGL Polizia di Stato
Mauro Armelao

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor