4.4 C
Venezia
mercoledì 20 Gennaio 2021

Come cambierá il regime dei licenziamenti dopo il «Jobs Act»?

Home Diritto Del Lavoro. A Cura dell' Avv. Gianluca Teat Come cambierá il regime dei licenziamenti dopo il «Jobs Act»?
sponsor

Come cambierá il regime dei licenziamenti dopo il «Jobs Act»?

sponsor

Molti lettori avranno sicuramente sentito dire che le riforme portate avanti dal Governo Renzi hanno causato una crescente precarizzazione del lavoro e che il regime giuridico dei licenziamenti è stato profondamente innovato. In un articolo è impossibile sintetizzare tutte le complesse questioni giuridiche e socio-economiche che caratterizzanno tale delicata materia. Di conseguenza, il presente scritto sarà il primo di una breve serie dedicata ai licenziamenti.

commercial

Innanzitutto, è utile chiarire la portata di certi concetti che vengono sovente menzionati dai mezzi di informazione di massa, ma che risultano oscuri ai più. Uno di questi è la differenza tra tutela reale e tutela obbligatoria. Spesso sui giornali o in televisione o in internet vengono utilizzate tali espressioni con riferimento ai licenziamenti, ma cosa vogliono dire esattamente?

La tutela reale e obbligatoria fanno riferimento al regime sanzionatorio previsto in caso di licenziamento illegittimo, ovverosia indicano a quali conseguenze giuridiche va incontro il datore di lavoro nell’ipotesi di violazione delle norme che disciplinano i licenziamenti.
La tutela reale è quella più ampia e completa, in quanto comporta la reintegrazione del dipendente nel proprio posto di lavoro e il risarcimento del danno in caso di licenziamento illegittimo. Introdotta dall’art. 18 della Legge n. 300/1970 (Statuto dei Lavoratori), la sua area di applicazione è stata progressivamente ridotta negli ultimi anni.
La tutela obbligatoria, invece, consiste sostanzialmente nel pagamento di un’indennitá risarcitoria. Pertanto, in presenza di un licenziamento illegittimo, il datore di lavoro potrá unicamente essere «costretto» a pagare una somma di denaro, ma il rapporto di lavoro non potrá essere ricostituito attraverso una sentenza del giudice.

Come interviene il «Jobs Act» in materia?
Il Decreto Legislativo n. 23/2015, emanato in attuazione della Legge delega n. 183/2014 (quella che il Governo ha battezzato «Jobs Act» in ossequio all’anglofilia dominante), prevede dei nuovi

Diritto del Lavoro, a cura dell’Avv. Gianluca Teat

meccanismi per il calcolo dell’indennitá risarcitoria che sará commisurata all’anzianitá di servizio mentre la tutela reale verrá limitata a ipotesi del tutto particolari. L’innovazione del «Jobs Act» non consiste tanto in una riduzione dell’area della tutela reale (giá ampiamente erosa nel 2012 dalla Riforma Fornero -Legge n. 92/2012-), quanto nel parametrare l’indennitá risarcitoria nel caso di tutela obbligatoria agli anni di anzianitá di servizio del dipendente (la misura di tale indennitá aumenta con l’anzianitá di servizio).

Nel prossimo articolo entreremo piú in dettaglio in tale complessa materia siccome al suo interno «si incrociano» diversi istituti quali il licenziamento ingiustificato, nullo e inefficace. Quello che è importante rimarcare in questa sede è il seguente fatto: non è escluso (anche conoscendo la «malizia» di molti datori di lavoro della nostra Penisola) che in futuro si crei una sorta di «precariato strutturale a tempo inderminato», ovverosia che si diffonda il fenomeno di lavoratori che vengono assunti con contratto a tempo indeterminato per 1 o 2 anni e poi licenziati illegittimamente, siccome l’indennitá risarcitoria è parametrata agli anni di anzianitá di servizio e la tutela reale è limitata a pochi casi del tutto particolari (che analizzeremo in futuro). Di conseguenza, dato che sará molto «economico» licenziare un dipendente entrato da poco in azienda, l’assunzione a tempo indeterminato non fornirá le certezze di un tempo in termini di possibilitá di pianificazione della vita familiare ed extralavorativa.

Nel prossimo articolo entreremo maggiormente nel dettaglio e cercheremo di fare la massima chiarezza possibile (anche con una serie di esempi) in una materia ormai divenuta complicatissima persino per gli esperti, in quanto al suo interno si sono stratificate normative nel corso di decenni senza alcun vero coordinamento sistematico e senza che sia mai stato emanato un «Codice del Lavoro». Da alcuni anni, in particolare, il nostro Legislatore «sforna» norme in materia che sono lunghissime, «cervellotiche» e «contorte». Una cancelleria imperiale in stile «antica Bisanzio» dietro cui «sussurra» la Confindustria. Solamente così definirei in modo intellettualmente onesto il Legislatore italiano degli ultimi anni in tale settore.

gianluca teat avv VTWIDGET

Avv. Gianluca Teat
(Potete contattarmi anche via e-mail gt.teat@gmail.com oppure sul profilo Facebook Avv. Gianluca Teat)

20/12/2015

Riproduzione vietata

(Immagine: La Regina Maria di Scozia dice addio alla Francia (1851), olio su tela, del pittore inglese William Powell Frith (1819-1909). Ritrae la famosa Regina Maria di Scozia mentre lascia la Francia. Anche il licenziamento è una sorta di addio, ma sovente molto meno «romantico» rispetto a quello che si puó ammirare in questo bel quadro.)

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...
commercial

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...
sponsor

La Milano bene trema: abusi su modelle minorenni, tre manager della moda in manette

Abusi su modelle minorenni, una vittima, "eravamo carne da macello". Anche clienti facoltosi tra gli "incontri". La più giovane è del 2004, ha solo 17...

Venezia surreale per il covid. La basilica di San Marco diventa “faro”

Di Giorgia Pradolin E' un meraviglioso set a luci spente Piazza San Marco. Vuota e immersa nel silenzio, tranne l'eco di qualche passo sui masegni,...

Baby Gang in tram, Sambo: “Dov’è finito il piano educativo?”. Lettere

Baby Gang in tram. (Riceviamo e pubblichiamo). Ieri è andato in scena l'ennesimo episodio di violenza ad opera di adolescenti. Gli adulti, in particolare quegli adulti che...

Operazione ‘Onda Lunga’: alberghi e appartamenti a Venezia con traffici dei ‘Permessi di Soggiorno’

Operazione 'Onda Lunga' della Divisione Anticrimine della Questura di Venezia: sequestri per oltre un milione di euro. Nella mattinata di oggi si è infatti svolta...

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Pfizer: “Incidenti in linea con previsioni”

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Di più: la definizione testuale dice: "La Norvegia registra 23 morti 'legate alla vaccinazione' ". L'agenzia del...

Multe e denunce dopo le verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni in aeroporto a Venezia

Multe e denunce penali dopo che gli agenti hanno svolto le opportune verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni all'aeroporto Marco Polo di Venezia, e sono...
commercial

Mestre: all’esame di guida manda l’amico, tanto è nigeriano come lui

Mestre: all'esame di guida manda l'amico. Così un terzo si è sostituito al connazionale per sostenere l’esame teorico di guida. Ma è andata male...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

La morte di Daiana, 28 anni, mentre cammina in Strada Nova, sconvolge Venezia

La morte di Daiana, 28 anni, ha sconvolto la città. Già quando si riferiva di un improvviso malore per la giovane donna, mentre si...

Quando finisce il Grande Fratello VIP? La conferma di Signorini

Dopo un primo allungamento all'8 febbraio e le successive voci che parlavano di "finale il 15 febbraio", nell'ultima puntata di GF VIP Party Alfonso...

Covid: Veneto, +2.076 contagi e 101 morti. Zaia: “Prolungare orari bar”

Covid in Veneto che segna un altro punto negativo statistico. Sono altri 2.076 i contagi in più con 101 morti i numeri della progressione...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.