In coda tra le macchine, tirano fuori la pistola per passare

ultimo aggiornamento: 02/07/2015 ore 19:38

125

coda macchine tirano fuori pistola per passare
Sera di terrore quella avvenuta a Jesolo, quando due giovani stranieri residenti a Marcon, di ritorno da un weekend all’insegna del divertimento, hanno pensato di evitare il traffico puntando una pistola fuori dal finestrino intimando gli altri automobilisti di lasciarli passare. Trovati dalla Polizia sono poi stati denunciati.
Erano le 19.30 circa, quando P.D., romeno di 22 anni e P.O., moldavo di 19, a bordo del loro SUV grigio, stanchi delle solite code da rientro, hanno pensato di tornare a casa al più presto ingegnandosi con ciò che avevano a disposizione.
Si trovavano in via Adriatico, quando hanno iniziato a terrorizzare decine di automobilisti puntando una pistola fuori dal finestrino ed intimando loro di lasciarli passare, seminando il panico. Sono subito scattate decine di richieste d’aiuto al 113 e sul posto sono arrivate delle volanti del Commissariato di Jesolo.
I due fuorilegge hanno visto avvicinarsi le volanti ed hanno cercato di dileguarsi in mezzo alle altre auto, ma dopo le descrizioni indicate dagli “ostaggi”, i poliziotti hanno individuato il SUV ed hanno così fermato ed accompagnato i giovani in una stazione di servizio per identificarli.
All’interno dell’auto, ben nascosta, sono stati trovati la pistola semiautomatica di plastica, usata per minacciare gli automobilisti, nonché una mazza di alluminio di 68 centimetri e, nascosto sotto un tappetino, un coltello a serramanico con lama a scatto di 18 centimetri. I due, sono stati denunciati e dovranno rispondere di procurato allarme, minaccia grave e porto di oggetti atti ad offendere.

Redazione

02/07/2015


Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here