Ci vuole un fiore, 100 ore per l’ambiente a Marghera

200

Ci vuole un fiore, 100 ore per l'ambiente a Marghera

Ci vuole un fiore, 100 ore per l’ambiente a Marghera: a Marghera e Mestre dal 5 giugno una non stop di riflessioni, musica e biciclettate per salvare il Pianeta Terra.

Non solo balene e orsi polari, i recenti episodi di maltempo in Veneto, ci hanno fatto capire che siamo tutti a rischio di estinzione.

I cambiamenti climatici hanno messo il turbo e, come ci insegnano le migliaia di ragazzi scesi in piazza con Greta, siamo senza scuse: bisogna agire subito.

Il 5 giugno si celebra la giornata mondiale della terra e tra Marghera e Mestre nasceranno i primi fiori…

Fino a domenica 9 infatti si svolgerà la manifestazione “CI VUOLE UN FIORE – 100 ore per l’ambiente”. Dibattiti con esperti, biciclettate e tantissima musica per stare insieme pensando all’ambiente.

Marghera è stata scelta perché è un luogo simbolo di sviluppo industriale che richiederebbe oggi un rilancio al passo con i tempi.

L’iniziativa è organizzata da Progetto Re-Cycle, movimento Caparbia e per la parte musicale dal celebre locale Al Vapore. E’ patrocinata dall’Agenzia Regionale per l’ambiente ARPAV e da Ca’ Foscari, inoltre è presente in Città in Festa e nel festival Asvis, una grande manifestazione di sensibilizzazione e di elaborazione culturale-politica, diffusa su tutto il territorio nazionale.

L’obiettivo è far scendere in strada con un fiore in mano tutti ma proprio tutti i cittadini di Marghera, Mestre e del Veneto.

Progetto Re-Cycle è una associazione di poco più di due anni che si occupa della tematica del riciclo vista come fattore aggregativo tra aspetti culturali ed economici.

Tra gli aspetti trattati la ri-valorizzazione di territori anche con l’utilizzo di tecnologie digitali.

Movimento Caparbia si è formato circa 25 anni fa con l’organizzazione di varie iniziative di sensibilizzazione tra le quali gli eventi chiamati “Sotto il cielo del mondo”. Alcuni dei componenti ritrovatisi di recente hanno sentito la necessità di dare un piccolo segnale per un grande problema.

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here