Chiusa Banca d’Italia di Venezia, è una protesta dei Centri Sociali

ultimo aggiornamento: 03/03/2015 ore 17:19

251

Chiusa Banca d'Italia di Venezia

Per protesta questa mattina a Rialto, Venezia, chiusa Banca d’Italia di Venezia.

Una settantina di antagonisti hanno manifestato le loro proteste davanti alla sede della banca di Venezia.
Il gruppo ha “occupato” l’ingresso, chiudendo l’entrata con dei pannelli e con transenne, della Banca d’Italia di Rialto poco dopo le 7.30 e ed è rimasto sul posto fino ad oltre mezzogiorno. «Salviamo le persone non le banche» scandiva all’unisono il gruppo di antagonisti davanti all’ingresso.


La manifestazione non avrebbe originato incidenti e la situazione è stata tenuta sotto controllo dalla Polizia di Stato.
I manifestanti, con k-way azzurri e passamontagna, hanno messo delle transenne davanti all’ingresso della Banca d’Italia lanciando slogan.

I protestanti hanno più volte ripetuto lo slogan “Save people not banks”, lanciando la mobilitazione del prossimo 18 marzo a Francoforte, in occasione dell’inaugurazione della sede della Banca centrale europea.

Verso le 13, lasciata la sede della Banca d’Italia, gli attivisti dei Centri sociali si sono mossi in corteo per le calli, bloccando il Ponte di Rialto dove sono stati esposti gli striscioni che rilanciavano l’appuntamento di Francoforte.


Redazione

02/03/2015

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here