Sottomarina, 74enne vuole far esplodere la casa dei vicini, c’era anche neonato

ultimo aggiornamento: 20/11/2019 ore 08:27

731

E' borseggiatore che lavora in coppia. Arrestato: ha 88 anni

Sottomarina, anziano di 74 anni trapana il soffitto e con il metano cerca di far saltare la casa dei vicini che molestava da tempo. Arrestato per atti persecutori.

Qui si va ben oltre le beghe di cattivo vicinato, l’uomo, 74 anni, mosso da chissà quale desiderio di vendetta, stava tentando di innescare un’esplosione che avrebbe potuto mettere a rischio non solo la vita dei tanto odiati vicini e dei loro tre figlioletti, di cui l’ultimo neonato, ma di tutto il condominio.

Nel pomeriggio di ieri a Chioggia, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del locale Comando Compagnia hanno arrestato in flagranza di reato, per atti persecutori, il 74enne.

L’intervento si è svolto a Sottomarina, dove l’anziano, a causa problemi di vicinato, aveva assunto da tempo dei comportamenti minatori e persecutori nei confronti della famiglia che gli vive nell’appartamento sopra. Una famiglia composta da un uomo e una donna conviventi e dai loro tre figli minori, di cui uno appena nato, con meno di due settimane di vita.

L’anziano è stato sorpreso nell’atto di forare con un trapano il soffitto della propria abitazione, nel tentativo di farvi passare all’interno un tubo in gomma, appositamente acquistato, per riempire la casa dei vicini con il metano della propria cucina.

Da qualche tempo l’anziano aveva condotte persecutorie nei confronti della famiglia e le ultime minacce avevano come oggetto proprio questa terribile intenzione.

L’arrestato è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della caserma di Chioggia ed è stato accompagnato questa mattina al Tribunale di Venezia per la direttissima. E’ stata convalidata la misura precautelare ed è stato accompagnato in carcere.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here