Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
15.4C
Venezia
sabato 27 Febbraio 2021
HomeSerie ACalcio: il Chievo parla Inglese espugna la Lazio a casa sua

Calcio: il Chievo parla Inglese espugna la Lazio a casa sua

Con un portiere come lo Stefano Sorrentino visto all'Olimpico, tutta la squadra del Chievo potrebbe rimanere a casa. Basta lui

Genoa Chievo, tre punti importanti

E’ il bello del calcio. Il Chievo con Inglese espugna il campo della Lazio con l’unico tiro in porta: Lazio Chievo finisce così 0-1 a Roma. D’altronde il calcio non è una scienza esatta e dominare una partita per 90 minuti può non garantire di conquistare i tre punti. La Lazio tiene costantemente l’iniziativa, tira verso la porta del Chievo una trentina di volte, Sorrentino compie almeno sette parate decisive.
Poi, al 45′, quando non c’è più spazio per rimediare, nell’unico contropiede imbastito gli ospiti passano con Inglese, bravo a conservare le freddezza per spiazzare Strakosha.

La Lazio contava di ripartire dopo la sconfitta incassata a Torino con la Juventus, invece si ritrova con un pugno di mosche, ferma a 40 punti, nonostante un incontro che le sarebbe andato stretto se avesse vinto con 3-4 reti di scarto. Simone Inzaghi non può rimproverare quasi nulla ai suoi, anche se l’assenza dello squalificato Immobile in attacco si è fatta sentire. Ma non tutti i giorni ci si imbatte in un portiere come lo Stefano Sorrentino visto all’Olimpico.

Il problema di affrontare una squadra afflitta da quattro ko di fila e che darà tutto per non concedere il quinto: primo obiettivo non prenderle, di trapattoniana memoria. E, quindi, difesa ultra compatta, 9-10 uomini dietro la linea della palla, manovra d’attacco ridotta al minimo sindacale (complice l’assenza di Pellissier), con le punte preoccupate più di aiutare il centrocampo che di osare in avanti.

E’ questa la tattica del Chievo all’Olimpico e per 20 minuti la Lazio ne fa le spese. Chi può scardinare la linea Maginot gialloblù sembra Felipe Anderson, molto sofferto da Cacciatore. Alla lunga l’azione martellante dei padroni di casa apre ampie crepe nel muro veronese ed a questo punto sale in cattedra Sorrentino. Mentre la sua difesa fa sempre più fatica a chiudere gli spazi (con Gamberini e Spolli in crescente affanno), il portiere inchioda il risultato sullo 0-0 con quattro interventi non banali, tra il 23′ ed il 34′.

Ci prova due volte Parolo di testa, in mezzo Milinkovic con un gran sinistro dal limite dell’area, infine lo stesso Anderson, liberatosi in area di tre avversari prima di concludere. Nulla da fare, non si passa, Sorrentino ci arriva sempre. Bravo e gentiluomo, dopo ogni intervento sprona i compagni, invece di mangiarseli per averlo lascito solo nella bufera. La prima (ed unica) conclusione nello specchio del Chievo arriva al 42′, con De Guzman. Strakosha (sostituto dell’influenzato Marchetti) blocca facile.

La ripresa ricalca la stessa falsariga e l’assedio laziale si fa, se possibile, ancora più asfissiante. Il destro di Biglia da fuori area dà a Sorrentino l’ennesima occasione di mettersi in mostra. Milinkovic protesta per un contatto in area con Cacciatore, ma l’arbitro vede un suo fallo in attacco. Al 23′ ancora Sorrentino respinge su Parolo. Sembra ormai 0-0, invece la ripartenza del Chievo è velenosa ed Inglese, al 45′, batte Strakosha. La beffa gialloblù è servita.

“Abbiamo sofferto ma nel modo e con lo spirito giusto. La Lazio ha avuto delle occasioni ma nel finale siamo cresciuti e abbiamo trovato il gol. E’ una vittoria importante, venivamo da un periodo negativo e i ragazzi avevano grande voglia di fare punti”. Così l’allenatore del Chievo, Rolando Maran, dopo la vittoria sulla Lazio all’Olimpico. “Questa sera contava solamente il risultato – ha aggiunto il tecnico ai microfoni di Premium SPort – e vincere soffrendo come abbiamo fatto è ancora più bello. Giocare in questo modo vuol dire avere grande spirito. La classifica? Non ci fa bene guardarla. Dobbiamo continuare a lavorare, pensando a una gara alla volta”.

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...

Precipita nel vuoto per 40 metri. Morto Lorenzo Gatti, 29 anni

Precipita nel vuoto per circa 40 metri. Una caduta fatale per Lorenzo Gatti, l'alpinista di 29 anni morto nella tarda mattinata di oggi mentre...
spot

Chiuso profilo TikTok di donna che sfidava a soffocarsi, aveva 700mila follower

Chiuso profilo TikTok di una donna che "istigava al suicidio". Si tratta del profilo Tik Tok di una influencer con circa 700.000 follower. Il provvedimento...

Trambusto a Piazzale Roma: straniero si denuda in tram e aggredisce tutti

Si denuda a bordo del tram e poi aggredisce il conducente e gli agenti: arrestato dalla Polizia locale a Piazzale Roma. Protagonista uno straniero che...

Weekend, anche a Venezia assembramenti: ribellione o disinteresse?

Nonostante le prevedibili reazioni dei commentatori da social ("Fanno bene...", "Siamo stufi...", ecc..) che arriveranno, chi si occupa di cronaca non può tacere quanto...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Ciclista trovato morto a bordo strada a Sernaglia, forse investito e non soccorso

Trovato morto ciclista a bordo strada questa mattina. Si tratta di un uomo di 45 anni. Il deceduto è stato scoperto un paio d'ore fa al...

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro oggi tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, era in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.