COMMENTA QUESTO FATTO
 

Chievo e Verona finisce in pareggio

Il Chievo ha pareggiato il derby di Verona.

Chievo e Verona hanno pareggiato 1-1 nel secondo anticipo della settima giornata del campionato di serie A. Il derby di Verona finisce così senza vinti o vincitori.
Mandorlini, ancora senza vittoria in campionato, ha raggiunto quota 4 punti, lasciando per ora ultimo il Bologna.

Chievo e Verona finisce in pareggio e il punto, infatti, soddisfa maggiormente un Verona incerottato, privi di giocatori dal calibro di Marquez, Toni e Pazzini. All’ultimo istante, infatti, nonostante tanta speranza, nell’Hellas non c’è neppure l’ex rossonero.

Il Chievo, invece, è quasi al completo con indisponibili solo Izco e Mpoku, e continua la sua marcia nelle parti nobili della classifica, raggiungendo momentaneamente al quarto posto Lazio e Sassuolo.

L’inizio è bloccato, la prima conclusione degna di nota è di Viviani al 15′. Rasoiata centrale, Bizzarri respinge corto e poi blocca. Poi all’improvviso Rigoni: il centrocampista decide di calciare dalla distanza. Botta centrale dai 30 metri. La palla scende all’ultimo e Rafael si piega all’indietro per smanacciare in angolo. Il portiere gialloblu si deve ripetere due minuti dopo su una conclusione dal limite di Birsa. La palla è deviata, Rafael alza sopra la traversa.
Delizia Birsa alla mezz’ora. Il fantasista si accende sulla trequarti e scucchiaia in area per Paloschi. Botta senza coordinazione e palla alle stelle.

Ad inizio ripresa la strigliata di Mandorlini negli spogliatoi sembra aver sortito l’effetto sperato: la prima vera occasione del secondo tempo è infatti per l’Hellas: cross di Jankovic da sinistra, ma Sala arriva tardi sul secondo palo.
Altra occasione colossale sprecata dall’Hellas: assist di Hallfredsson per Gomez, che blocca male e non controlla davanti a Bizzarri.

Paloschi servito da Pepe mette in difficoltà Rafael, che ferma in due tempi. Poco dopo Chievo vicinissimo al gol con un cross da sinistra di Hetemaj, che colpisce il palo. Parte il contropiede di Sala per Gomez, ma Gamberini salva all’ultimo.

Al 25′ è il Verona ad andare in vantaggio con Pisano servito da Moras. Il terzino è in fuorigioco, ma
l’arbitro lascia correre. Poco dopo è Rafael l’eroe, che salva due volte la porta, prima da Paloschi, poi da Meggiorini.
Al 38′ pareggio del Chievo con Castro di testa, che qualche minuto dopo tenta una doppietta, ma Rafael è attento.

Maran a fine partita: “Volevamo fortemente una vittoria che credo avremmo meritato. Siamo andati piu’ volte vicino al vantaggio, poi siamo andati sotto con un gol irregolare. Nonostante tutto siamo stati bravi nel trovare il pareggio e nel cercare sino alla fine la vittoria. Accettiamo il pareggio, ma
mi spiace per i ragazzi perche’ meritavano il successo”.

Mandorlini ammette che “e’ stata una partita combattuta, lottata sino alla fine. Ma per noi, anche se eravamo in vantaggio, e’ un buon pareggio. Continuiamo a commettere i soliti errori e anche contro il Chievo abbiamo subito una rete da difesa schierata”. “Siamo in difficolta’, inutile negarlo – ha proseguito il tecnico del Verona -. In attacco siamo corti e non abbiamo alternative. Comunque sotto il profilo tattico e come impegno la partita l’abbiamo fatta. E’ un momento difficile perche’, causa anche le tante assenze, non riusciamo piu’ a ripartire con pericolosità”.

Mattia Cagalli

04/10/2015

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here