COMMENTA QUESTO FATTO
 

Juve vince ma fatica con il Chievo. Roma seconda

Chievo a valanga sull’Empoli. I veneti realizzano una bella quaterna, disponendo a piacimento dei toscani alla quinta sconfitta consecutiva. Netto e indiscutibile il divario tra le due squadre con l’Empoli che e’ andato alla conclusione pericolosa in due sole occasioni nella ripresa trovando prima Sorrentino pronto, poi l’incrocio dei pali a dire di no a Dimarco.

Troppo poco per mettere in crisi un Chievo in stato di grazia. Partita divertente quella del Bentegodi. Nel primo tempo ci ha provato subito Castro con una bella rovesciata, poi Inglese sblocca il match con un gran tiro al volo su cross di Cacciatore. Ancora Castro mette apprensione a Skorupski con un tiro potente al volo, ma il raddoppio è nell’aria e arriva con un impercettibile colpo di testa di Pellissier su assist di Birsa.

L’Empoli nella prima frazione ci ha provato con conclusioni da fuori, stessa soluzione trovata ad inizio ripresa con El Kaddouri che impegna Sorrentino nell’unico intervento della giornata. Un fuoco di paglia, perché il Chievo realizza la terza rete alla mezzora con una bordata di sinistro di Birsa.

C’è il tempo anche per il poker all’ultimo minuto di Cesar, tiro da pochi metri dopo un batti e ribatti in area.

Un tracollo per l’Empoli, un successo per il Chievo che nel finale fa debuttare nella massima serie anche il baby Depaoli. Per lui una giornata davvero indimenticabile.

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here