31.4 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Chiedono ai vigili: “Dove essere questo bed and breakfast?”, gli agenti li accompagnano: era abusivo

HomeNotizie Venezia e MestreChiedono ai vigili: "Dove essere questo bed and breakfast?", gli agenti li accompagnano: era abusivo

vigili controlli piazza san marco venezia

Il fatto, che poi ognuno di noi può leggere in chiave diversa per spiegare la piega presa dal tessuto sociale della città, avviene domenica scorsa, 28 settembre, verso le ore 16.
Agenti della Polizia municipale di turno in Piazza San Marco sono stati avvicinati da alcuni turisti malesi che hanno chiesto informazioni sull’indirizzo di una struttura da loro prenotata via internet per il soggiorno a Venezia.

Gli agenti, insospettiti dall’indirizzo del quale conoscevano già per dei pregressi, hanno accompagnato i tre turisti all’alloggio riuscendo così ad accedere all’appartamento. All’interno della struttura erano già alloggiati altri 5 ospiti, anche questi di nazionalità malese, in città per un soggiorno turistico.

L’attività, al terzo piano di un edificio, è risultata abusiva, visto che la Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) era stata revocata nei mesi precedenti.
Al proprietario, di nazionalità italiana, sono stati quindi contestati l’esercizio abusivo dell’attività, il mancato versamento al Comune di Venezia dell’imposta di soggiorno per tutto l’anno in corso e la pubblicità abusiva su internet.

Sarà inoltre ancora verificato se il proprietario abbia provveduto a denunciare la presenza degli stranieri alla Questura di Venezia, come disposto dall’art. 109 del Tulps.
Il fatto verrà poi segnalato all’Agenzia delle Entrate per i mancati introiti.

Sono in corso infine ulteriori accertamenti per quanto riguarda gli scarichi reflui, in base alle legge n. 171/1973, e la regolarità dell’alloggio dal punto di vista urbanistico-edilizio.
Laura Beggiora

01/10/2014

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.