Cavallino Treporti, furia cieca: manda madre in prognosi riservata, malmenati i nonni

ultima modifica: 27/02/2018 ore 06:10

388

rapimento sventato vicenza dai carabinieri

Oggi a Cavallino Treporti, i militari della locale stazione carabinieri, a conclusione dei riscontri investigativi, hanno arrestato per i reati di lesioni aggravate, sequestro di persona e violenza e resistenza a pubblico ufficiale, un 35enne del luogo incensurato.

L’uomo, nella decorsa notte, in preda ad un grave stato di agitazione al momento apparentemente immotivato, ha aggredito e malmenato violentemente la madre ed i nonni conviventi, rinchiudendoli in una camera, mentre il compagno della madre riusciva a fuggire dando l’allarme al 112.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i V.V.F.F unitamente ai militari delle stazioni CC di Cavallino e Jesolo che, dopo essere entrati nell’abitazione forzando l’ingresso, sono stati affrontati con veemenza dall’arrestato, vedendosi costretti ad immobilizzarlo. Nella circostanza alcuni militari hanno riportato lievi lesioni.

A seguito dell’evento, mentre i nonni sono stati trasportati presso l’ospedale di Jesolo e San Donà dove sono tutt’ora in osservazione, la madre é stata trasportata d’urgenza presso l’ospedale all’Angelo di Mestre in prognosi riservata.

L’arrestato dopo essere stato visitato presso l’ospedale di San Dona’ é stato condotto su disposizione del P.M. di turno presso la casa circondariale di Venezia.

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Carnevale di Venezia 2020
➔ Nuovo virus cinese 'Coronavirus' ceppo della Sars: tutti gli aggiornamenti

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here