Caserme dei carabinieri illuminate di arancione contro femminicidio

ultimo aggiornamento: 26/11/2019 ore 16:56

502

Caserme dei carabinieri illuminate di arancione contro femminicidio

Nell’ambito delle iniziative per la “Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne”, prevista per il 25 novembre, il Comando Provinciale Carabinieri di Venezia e le Compagnie di Mestre, San Donà di Piave e Portogruaro in collaborazione con “Soroptimist International club”, in ragione del rapporto di collaborazione instauratosi a seguito della realizzazione delle tre stanze dedicate alle “audizioni delle donne vittime di violenza” (“Una stanza tutta per sé”), hanno illuminate d’arancione la facciata delle rispettive caserme anche quest’anno.

Il progetto, denominato “Orange the World”, nato sotto l’egida delle Nazioni Unite, la quale ha inserito la violenza di genere, che culmina con il femminicidio, tra le più gravi forme di violazione dei diritti umani, vuole sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della violenza contro le donne.


E’ stato istituito inoltre uno stand, nelle giornate del 24 e 25 novembre p.v., presso il centro Commerciale “Nave de Vero”, con la presenza di militari di sesso femminile, al fine di pubblicizzare maggiormente le iniziative intraprese dall’Arma nella provincia per il contrasto al fenomeno in questione attraverso la realizzazione delle citate “stanze di audizione” e la partecipazione di propri qualificati rappresentanti nell’ambito di specifici consessi interistituzionali.

Anche in quest’ultimo anno sono state decine le donne che sono state accolte nelle predette stanze e le cui storie sono state seguite con particolare attenzione. Tuttavia i fatti collegati al fenomeno sono sempre numerosi ed in alcuni casi hanno raggiunto epiloghi tragici; perciò l’Arma dei Carabinieri invita qualsiasi donna che vive una situazione di disagio, sia nel contesto familiare o affettivo ma anche in quello lavorativo, ad avvicinarsi alla Stazione dei Carabinieri sicura di trovare personale pronto ad ascoltare con la dovuta sensibilità la loro condizione di difficoltà e che la accompagnerà durante tutto il percorso.

Incisiva l’attività di contrasto ai fenomeni legati alle violenze di genere svolta dall’Arma dei Carabinieri nella provincia di Venezia nel corso dell’anno: in particolare, sono state arrestate 27 persone in flagranza di reato o in esecuzione di misure cautelari in carcere e deferite all’Autorità Giudiziaria 274 persone.


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here