Cartello del negozio “Io devo stare fuori” ma non per i cani, per mendicanti e ambulanti

ultimo aggiornamento: 16/09/2017 ore 15:42

398

spesometro negozio vetrine abbigliamento
Cani ben accetti, “basta” invece a
venditori ambulanti, consulenti e affini, mendicanti.

Questo è il messaggio del
cartello esposto in tre negozi a Lendinara (Rovigo), nato da una
idea della titolare di un negozio per tatuaggi, Licia Guarnieri.

“Non se ne può più – spiega -. Mendicanti, ambulanti, passano
tutti i giorni a vendere roba, qui dentro in negozio. Danno
fastidio, sono asfissianti. Ma non serve a nulla dirlo.
Continuano a presentarsi ogni giorno, sempre gli stessi. Tanto
il cartello non lo leggono o non lo capiscono”. Genni Giro, di
un negozio vicino, ha affisso una fotocopia del cartello
dell’amica e lo ha fatto per gli stessi motivi.

“Sembra – dice Licia Guarnieri – che la gente apprezzi. Si
fermano, lo leggono e vedo che sorridono, nessuno ci ha mai
criticate. Sono venuti in diversi a farci i complimenti, ha
riscosso successo l’iniziativa. Però non ci hanno chiesto una
copia del cartello”. E i cani? “Quando vengono in negozio mi
rendono felice, mettono allegria, si mettono lì seduti con i
loro padroni, aspettano, sono così simpatici – rileva -. Sono
molto meglio degli uomini. Di gran lunga”.

(foto di repertorio)

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here