Carnevale di Venezia 2020, ecco le bellissime: le 12 Marie

ultima modifica: 08/02/2020 ore 16:23

480

carnevale di venezia 2020 bellissime marie

Carnevale di Venezia 2020: nelle sale del piano nobile di Ca’ Vendramin Calergi c’è fermento. E’ in fase conclusiva la scelta, dopo una difficile selezione, delle 12 Marie del Carnevale 2020.

Le ragazze si sono presentate davanti alla giuria tecnica, composta da 13 membri e presieduta dal direttore artistico del Carnevale di Venezia 2020, Massimo Checchetto.

I voti sono stati assegnati tenendo conto non solo della bellezza ma anche della loro conoscenza delle tradizioni, in particolare della festa delle Marie e, infine, per la loro personalità.

A dare supporto alle ragazze prima di entrare nella sala designata alle votazioni, la Maria vincitrice del Carnevale 2019, Angelo di questa edizione 2020, Linda Pani, che ha intrattenuto le aspiranti Marie invitandole, con interviste improvvisate e sketch divertenti, «a restare se stesse e non perdere la propria autenticità facendo, dei propri difetti, i propri punti di forza».

Hanno superato le selezioni 12 ragazze di Venezia e provincia tra i 18 e i 26 anni, studentesse, lavoratrici, sportive e tutte con tanti sogni nel cassetto e molte emozioni per il loro futuro da “ambasciatrici della città”.

Le 12 Marie del 2020 sono:

Giulia Urbinati,19 anni di Marghera; Alessia Lavuri, 22 anni di Mestre; Beatrice Costantini21 anni di Marghera; Marta Ongaro, 22 anni di Spinea; Desirée Torrigliani 21 anni di Marghera; Asia Canella, 22 anni di Quarto d’Altino; Gioia Mayer18 anni di Venezia; Mara Stefanuto, 23 anni di Portogruaro; Elisa Veronese18 anni di Venezia; Carlotta Zennaro, 26 anni di Venezia (Giudecca); Elisa Granziero, 22 anni di Venezia (Lido); Beatrice Rigon, 21 anni di Campalto.

Sono state scelte anche due damigelle: Laura Mattiazzo, 18 anni di Mestre e Francesca Rossetti, 19 anni di Jesolo.

«Quest’anno è andata bene, come sempre – sostiene Maria Grazia Bortolato – dopo aver annunciato i nomi delle selezionate – spero di trovare un bel gruppo che vada d’accordo per godersi al massimo questi dieci giorni splendidi. Il programma è ricco di appuntamenti: le Marie balleranno, reciteranno, leggeranno, parteciperanno a molti eventi ed iniziative, ad esempio un laboratorio sulla moda del passato del ‘700 a Venezia alla Querini Stampalia. Inoltre saranno coinvolte nel sociale e nel mondo dell’enogastronomia con una lezione di cucina veneziana in un palazzo a Venezia».

La novità di quest’anno, annunciata dalla madrina Bortolato, è che la Maria vincitrice del Carnevale 2020 riceverà, per la prima volta, una corona che conserverà per tutto l’anno e che poi consegnerà alla sua erede. Il gioiello è stato realizzato dall’artista Giorgio Bortoli di Venezia in rame e argento ed è un omaggio a Venezia e in particolare al campanile di San Marco e ai leoni.

Le 12 Marie debutteranno al Carnevale sabato 15 febbraio alle 14.30 con il corteo storico che partirà dal campo di San Pietro di Castello e percorrerà via Garibaldi e Riva degli Schiavoni fino ad arrivare sul palco di Piazza San Marco attorno alle 16.00, dove avverrà la presentazione ufficiale al pubblico del Carnevale.

La manifestazione rievoca in chiave moderna il rapimento e la liberazione di dodici promesse spose ai tempi del doge Pietro Candiano III (1039). All’inizio del IX secolo il 2 febbraio di ogni anno, giorno della purificazione di Maria, le dodici più belle fanciulle del popolo, scelte a rappresentare la città, si radunavano insieme ai loro promessi sposi nella Basilica di San Pietro di Castello per ricevere la benedizione nuziale.

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Carnevale di Venezia 2020
➔ Nuovo virus cinese 'Coronavirus' ceppo della Sars: tutti gli aggiornamenti

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here