COMMENTA QUESTO FATTO
 

Carnevale, programma di lunedì. Selezioni Concorso Maschera più Bella

Saranno eccezionali e blinderanno San Marco, campi e campielli, Mestre, gli accessi di mezzi e treni, le misure di sicurezza previste per la grande festa del Carnevale di Venezia 2017. Il tema, come noto, di quest’anno sarà: Creatum, ovvero delle Arti e delle Tradizioni, che premette ‘Ogni uomo mente, ma dategli una maschera e sarà sincero’. (Oscar Wilde).

Tutti gli ospiti della celebre festa veneziana insieme ai residenti, avranno la sensazione di vivere un carnevale corazzato, che insieme alla Vanità, quale tema artistico suggerito dai promotori, accosterà la regola sicurezza.

E qualora l’ignaro visitatore non ci avesse pensato, saranno le transenne, i varchi, le corsie differenziate nel passaggio a suggerire a veneziani e turisti, che quelle giornate (dall’11 al 28 febbraio), oltre a offrire divertimento, cultura, musica, tradizioni, esprimeranno, pur mascherate, testimonianza delle “necessarie” misure di emergenza per scongiurare ogni pericolo.

Gli organizzatori chiedono comprensione a solidarietà a chi si accinge a vivere il Carnevale, per i disagi, il disturbo che queste “misure” possono provocare, e non a caso di sicurezza se ne sta occupando in Prefettura il Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica rivolto ai prossimi giorni, che vedranno arrivare a Venezia, da ogni dove, un enorme numero di visitatori.
Elemento quest’ultimo che gli organizzatori non possono sottovalutare.

Il Comitato sta modulando le misure da adottare in questa circostanza e in ragione della paura terrorismo, ripara con una prevenzione accurata di vigilanza e controllo di persone e situazioni, a Venezia e a Mestre. La riunione organizzativa, che mette insieme il Procuratore distrettuale antimafia e antiterrorismo, le Rappresentanze comunali, Polizia, Vigili del fuoco, Suem in diretto contatto con una centralina delle forze dell’ordine e Trenitalia (che aumenterà i suoi treni di ritorno), compete ispezioni, identificazioni in tutto il territorio veneziano, con controlli particolari a San Marco, dove son previsti due corridoi differenziati: l’uno per la sfilata delle maschere e l’altro adibito a pronto soccorso e punto di polizia e sorveglianza.

Nessuno dovrà stupirsi nel veder ispezionato lo zaino che tiene in spalla, le borse, nel sentirsi richiedere il documento di identità, i tempi sono quello che sono e a non saperlo è solo la festa, che indossa un costume blindato con forza all’esigenza del divertimento e dello svago. Difficile togliere la maschera alla vanità, che in fondo, come dice Oscar Wilde, è sincera.

Nelle giornate più calde e frequentate come il giovedì e il martedì grasso, San Marco sarà tutta transennata e in terraferma verranno poste barriere anti – tir, i carri allegorici sfileranno nel veneziano sotto il controllo vigile che attraversa tutta l’operazione difensiva del Carnevale, che volendo e togliendogli la maschera, potrebbe rivelare un volto enigmatico.

 
ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000
 

Andreina Corso

Riproduzione Riservata.

 

Una persona ha commentato

  1. Brugnaro devi dimettersi.il peggior sindaco di Venezia di tutti i tempi.Mai la città di Venezia è stata così allo sbando sfruttata dallo stesso sindaco che da imprenditore vede solo il profitto che ucciderà definitivamente Venezia

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here