24.9 C
Venezia
venerdì 18 Giugno 2021

Carnevale: 100.000 in Piazza. Brugnaro: Venezia recuperi la sua dignità

HomeNotizie Venezia e MestreCarnevale: 100.000 in Piazza. Brugnaro: Venezia recuperi la sua dignità

Carnevale: 100.000 in Piazza. Brugnaro: Venezia recuperi la sua dignità

Carnevale di Venezia esploso in tutte le sue forme e colori. Oltre centomila persone oggi in Piazza San Marco per il volo dell’Angelo che ha aperto le giornate clou del Carnevale.
La “marangona” ha scoccato le 12 e Irene Rizzi puntuale ha abbandonato la Loggia del Campanile per volare su una Piazza San Marco gremita e colorata. Una magnifica interpretazione del Volo da parte della bella 19enne, Maria del Carnevale 2015, che per tutta la discesa ha lanciato coriandoli e salutato entusiasta il pubblico. Sotto di lei migliaia di occhi, telecamere, macchine fotografiche e smartphone ad immortalare uno dei momenti più intensi e attesi del Carnevale.

Avvolta in un elegantissimo vestito di colore arancione disegnato e realizzato dall’atelier di Stefano Nicolao e griffato da easyJet, Irene Rizzi, emozionatissima, acconciata dal salone di bellezza “Monika e Umberto” e truccata da Francesca Chiozzotto, si è lanciata nel vuoto sopra le teste di migliaia di veneziani e turisti che ordinatamente e senza alcun problema di sicurezza hanno affollato il salotto di piazza San Marco e il Villaggio delle Meraviglie.

Ad attendere Irene Rizzi sotto il ponte in legno del Villaggio delle Meraviglie, nel cuore di Piazza San Marco, il sindaco Luigi Brugnaro, il direttore artistico del Carnevale Marco Maccapani, l’amministratore unico di Vela Piero Rosa Salva oltre al Corteo Dogale composto di oltre 400 variopinte persone, di cui 250 rievocatori storici del CERS (Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche) e oltre 150 maschere delle varie associazioni che collaborano con il Carnevale di Venezia e le 12 Marie prescelte per il 2016. In maschera a far contorno al Volo dell’Angelo anche delegazioni di vari carnevali europei tra cui Bonn, Bucarest, Viareggio con il consigliere delegato Marco Szorenyi e le maschere tipiche Burlamacco e Ondina.

«Mi sono lanciata senza paura e con tanta emozione dentro – ha detto Irene Rizzi che ha lasciato cadere qualche lacrima dopo l’atterraggio – Pensavo a questo momento da un anno e me lo aspettavo così. Un’esperienza bellissima che mi resterà nella memoria per tutta la vita. Venezia vista dall’alto, anche se con un po’ di nebbia, è bellissima. Mi batteva il cuore. Ma ho pensato solo a godermi questo momento. Una giornata meravigliosa che dedico alla mia famiglia».

“I bilanci si fanno alla fine, ma fino ad oggi è andato tutto bene – ha detto il sindaco Luigi Brugnaro, in piazza san Marco -. Voglio infatti ringraziare tutte le forze dell’ordine che stanno lavorando per la nostra sicurezza. Questo Carnevale riscopre antichi mestieri che non devono andare persi: Venezia deve ritornare ad essere vetrina dell’eccellenza, a tutela di tutti coloro che lavorano nella legalità e contro quelli che non lo sono”.

“Dobbiamo lavorare anche con la politica – ha aggiunto – che deve tutelare soprattutto le persone più deboli, i giovani che non trovano lavoro e devono andare all’estero, per riportare lavoro ed investimenti nella nostra città. Senza dimenticare comunque che Venezia è un luogo speciale che deve recuperare la sua dignità e il suo orgoglio, ricordandoci inoltre siamo una città metropolitana che può abbracciare anche i vicini territori, il suo bacino idrico e le Dolomiti”.

Redazione
31/01/2016

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor