21.3 C
Venezia
domenica 26 Settembre 2021

CARLO GOLDONI & GIORGIO: FAR RIDERE CON INTELLIGENZA

HomeSpettacoloCARLO GOLDONI & GIORGIO: FAR RIDERE CON INTELLIGENZA
carlogiorgio.jpg
Carlo D'Alpaos e Giorgio Pustetto, due artisti a cui bisogna essere grati.
Grati perchè se i risultati della loro maturità  artistica ci fanno divertire, si intuisce che sono i frutti di un lungo lavoro formatosi con anni di sperimentazioni e studio.
Si, perchè di maturità  artistica si deve parlare, ora che hanno dimostrato il coraggio di esplorare nuovi terreni.

Non è mai facile per un artista lavorare per il futuro, anticipare i gusti, la gente. E' rischioso: proporre gli schemi conosciuti che il pubblico ama con il rischio di stancare, o esplorare altri orizzonti con il pericolo che il nuovo piaccia meno e magari la gente resti delusa perché si aspetta quello che conosce?
La genialità  di "Carlo, Goldoni e Giorgio", il loro ultimo spettacolo, fa appunto quadrare il cerchio: innesta situazioni nuove, rivolgendosi nientemeno che al teatro classico, facendo riaffacciare i tic, le gag, che il pubblico vuole rivedere perchè ama profondamente.
Cento minuti d’un fiato in questo equilibrio perfetto, senza mai scadere nel già  visto, nella banalità  o nella volgarità , facile trampolino per risate grossolane che Carlo & Giorgio lasciano volentieri ad altri.

Lo spettacolo propone una lettura da due angolazioni: che sfacelo troverebbe Carlo Goldoni se tornasse in una Venezia dei giorni nostri? Ovvero: come si troverebbero “Giancarla e Sergio” ad interagire con i personaggi di una commedia Goldoniana?

Questo e molto altro, con riferimenti all’attualità  (Calatrava, Mose, acqua alta) perché “... in ogni battuta c’e’ sempre un fondo di verità  che ci fa riflettere...” come ci hanno confidato i due nell’intervista a fine spettacolo.

E la gente apprezza. Continua ad apprezzare talmente che lo spettacolo, dopo la recente programmazione al Teatro Goldoni di Venezia, stasera va in scena al Toniolo di Mestre con il terzo “tutto esaurito” consecutivo, nonostante si fosse aggiunta in fretta una data supplementare (biglietti bruciati in pochissimo tempo anche per quella) a fronte delle troppe richieste.

Paolo Pradolin

[Per ascoltare l'intervista gentilmente concessa da Carlo e Giorgio (è consigliabile fermare il player della radio) clicca

qui 
]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor