24 C
Venezia
domenica 01 Agosto 2021

Campionato nuovo, soliti risultati: nulla è cambiato

HomeCalcioCampionato nuovo, soliti risultati: nulla è cambiato

Campionato nuovo, soliti risultati: nulla è cambiato

Il campionato ricomincia da dove era finito. Siamo alla prima giornata della nuova stagione ma nulla sembra essere cambiato, i risultati che si sono susseguiti, sono la perfetta continuazione della stagione precedente.

La Juventus si dimostra il solito rullo compressore e l’ilarità nei confronti della condizione fisica di Gonzalo Higuain, si è evaporata davanti al primo goal.
Insomma, cambiano gli interpreti ma la sostanza no, i bianconeri sono ancora la squadra da battere e se dovessi lanciarmi in una previsione… Dico 6° scudetto con un vantaggio di 15 punti dalla seconda.

Non vedo infatti una vera pretendente alla lotta, se possibile le inseguitrici si sono addirittura indebolite. La Roma nonostante la convincente vittoria sull’Udinese, non sembra possedere un organico pronto ad affrontare più competizioni. Il Napoli continua sulla strada lastricata di punti persi con le così dette provinciali, un pareggio rocambolesco a Pescara la lo salva da un imbarazzante inizio.

Ricominciare e riorganizzarsi dopo la cessione di Higuain non sarà un lavoro semplice per Sarri. Soprattutto dopo che lo stesso allenatore ha affermato che i grandi bomber per sostituire l’argentino, non sono alla portata delle casse partenopee. Insomma, come guadagnare 94 milioni e non poterli spendere. Fino ad ora, a dieci giorni dalla fine del Calciomercato, De Laurentis ha condotto una campagna acquisti molto deludente e soprattutto non all’altezza per sperare di competere con i bianconeri.

Nulla a confronto a quello che sta vivendo la Milano calcistica, Inter e Milan sembrano incredibilmente indietro rispetto a tutti gli avversari. Il passaggio dei nerazzurri dalla proprietà di Thohir alla Suning Holdings Group è ancora indecifrabile. Il licenziamento di Mancini (comunque deludente) e il repentino arrivo di Frank De Boer ha portato a una sconfitta meritatissima a Verona. Un delirio tecnico-tattico di difficile comprensione, una condizione fisica imbarazzante e errori dei singoli. Tutto questo può facilmente spiegare l’inizio stentato dei neroazzurri. L’ex giocatore e allenatore dell’Ajax avrà moltissimo da lavorare.

A San Siro il Milan del neo allenatore Vincenzo Montella ha vinto a fatica contro il Torino dell’ex Sinisa Mihajlovic. Tripletta di Bacca, l’unico giocatore da Milan che infatti voleva andarsene per giocare in Europa. Per la gioia dei milanisti è rimasto e soprattutto finalmente è avvenuta l’agognata cessione. Certo, Belusconi e Galliani hanno trovato gli unici cinesi leggermente tirchi, su 700 milioni ne hanno anticipati 15 per il calciomercato.

Con quella cifra al giorno d’oggi non acquisti nemmeno un giocatore da tribuna ma conoscendo Galliani che, fino a ieri faceva acquisti senza un centesimo… Ora deve essere Natale.

Mattia Cagalli | 23/08/2016 | (Photo d’archive) | [cod seriea]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.