Camion abbandonato in autostrada per Vienna, dentro: clandestini morti in decomposizione

ultimo aggiornamento: 29/08/2015 ore 07:13

165

camion clandestini morti in autostrada vienna

Un camion di profughi clandestini morti è stato scoperto in una piazzola di Parndorf dell’autostrada Budapest-Vienna.
I cadaveri erano pigiati, abbracciati, indistinguibili. «Venti, quaranta, forse cinquanta — dice l’ufficiale di polizia Hans Peter Doskozil — non sappiamo dire quanti sono, perché molti corpi erano già in decomposizione». Caricati al confine con la Serbia, destinati a quello con la Germania, sono morti per strada, a 40 chilometri da Vienna.

Quaranta-cinquanta clandestini morti forse soffocati, di sicuro da giorni senza cibo, senza acqua, forse senza aria.


Il camion, che riporta sulla fiancata la scritta beffarda: «Carne genuina», è stato trovato abbandonato, l’autista era già scappato con i duemila euro estorti a ciascun poveretto.

Il mezzo, immatricolato da un rumeno in una cittadina dell’Est ungherese, risulta abbia già percorso più volte l’autostrada nell’ultimo mese, probabilmente per altri clandestini.

Redazione


28/08/2015

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here