Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
13C
Venezia
domenica 28 Febbraio 2021

SEGNALAZIONI

HomeCalcio,facciamo il punto. Di Mattia CagalliCalciopoli, calcio italiano tra sentenze farsa e futili polemiche

Calciopoli, calcio italiano tra sentenze farsa e futili polemiche

Calciopoli, calcio italiano

Dopo 9 anni si è concluso il processo Calciopoli, anni di accuse, intercettazioni e indagini hanno avuto fine. Nel modo italiano ovviamente… A tarallucci e vino.

Tutti assolti, nessun colpevole, solo l’arbitro De Santics condannato a 1 anno che non sconterà. Dunque? Calciopoli, Moggiopoli non sono mai esistite per la magistratura e anche questa volta il calcio ha dimostrato di essere lo specchio perfetto di questa repubblica delle banane.

Il sistema non condanna mai se stesso, non è in grado di dare un taglio e ad ammettere i propri crimini, le proprie colpe. Ed ora? Avanti come prima, magari con gli scudetti riassegnati alla Juventus, perché se vi fosse vera coerenza… Così dovrebbe essere.

Intanto si va avanti e lo si fa con l’ennesima esile polemica che di tanto in tanto spunta all’orizzonte. La Nazionale si appresta a giocare e il CT si trova costretto a convocare gli oriundi Eder e Vasquez.

Si, si trova costretto perché questo produce il nostro campionato. A scorrere la formazione ci si trova di fronte alla peggiore rosa azzurra degli ultimi vent’anni. Una mediocrità imbarazzante a disposizione di Antonio Conte.

La polemica sugli oriundi tra l’altro arriva da alcuni pulpiti assurdi, come quello di Mancini. Nella sua Inter ci sono un paio di italiani in campo e quando spunta un talento italiano all’orizzonte, lo vendono prontamente. Vedere il caso del primavera Bonazzoli, già ceduto alla Sampdoria.

Parole, parole e ancora parole. I vertici del calcio non sanno fare altro e intanto aspettiamo che le cose cambino, continuando ad andare allo stadio e pagando le pay-tv.

Forse la scossa per il cambiamento dovrebbe arrivare dal “basso”, dai tifosi ostinatamente innamorati di questo sport malato.

I vertici hanno premesso la conclusione del torneo al Parma con il fondo a disposizione della Federazione, non per amore per i gialloblu ma per paura.

Terrore che Sky chiedesse un giusto rimborso, in caso di esclusione dei ducali dal campionato. Una squadra in meno avrebbe significato meno partite e dunque meno introiti.

In tutto questo, il tifoso continua a seguire imperterrito la propria squadra del cuore. Borbottando nei bar e lasciando solamente lì le proprie proteste, come sempre. Forse smettendo di pagare le tv, gli abbonamenti dello stadio, qualcosa ai vertici capirebbero… Forse.

calcio italiano

Mattia Cagalli

25/03/2015

Riproduzione vietata

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Una persona ha commentato

  1. Farsopoli 2006, la presa in giro degli Italiani, aveva ragione il Grande Maestro Enzo Biagi:
    “Una sentenza pazzesca, e non perchè il calcio sia un ambiente pulito. Una sentenza pazzesca perchè costruita sul nulla, su intercettazioni difficilmente interpretabili e non proponibili in un procedimento degno di tal nome, una sentenza pazzesca perchè punisce chi era colpevole solo di vivere in un certo ambiente, il tutto condito da un processo che era una riedizione della Santa Inquisizione in chiave moderna. E mi chiedo: cui prodest? A chi giova il tutto? Perchè tutto è uscito fuori in un determinato momento? Proprio quando, tra Laziogate di Storace, la lista nera di Telecom, poi Calciopoli, poi l’ex Re d’Italia ed ora, ultimo ma non ultimo, la compagnia telefonica Vodafone che ha denunciato Telecom per aver messo sotto controllo i suoi clienti. Vuoi vedere che per coprire uno scandalo di dimensioni ciclopiche hanno individuato in Luciano Moggi il cattivo da dare in pasto al popolino?”

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.