Calciomercato invernale, tutti chiamano Lotito. Berardi: la Juve gli piace poco

In Spagna sono pronti a fare follie per CANDREVA e BIGLIA, e a sorridere è il presidente della Lazio Claudio Lotito, che però, al momento, non intende cedere a gennaio i suoi due gioielli.
CANDREVA è stato cercato dal Barcellona, BIGLIA piace fin dall’estate scorsa al Real Madrid.

La Lazio ha anche ricevuto un’offerta di 14 milioni di euro dal Monaco per KEITA. Ma anche in questo caso il massimo dirigente biancoceleste ha risposto picche, rimandando il discorso all’estate prossima.

Lotito ha anche ricevuto lui stesso una risposta negativa: a respingere l’offerta laziale è stato il difensore svizzero DJOROU, che preferisce rimanere all’Amburgo.

ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000

In uscita da Formello durante la finestra di mercato invernale è GENTILETTI, che dovrebbe finire al Frosinone in prestito. La società ciociara, che insegue la salvezza, è molto attiva, perchè sta stringendo i tempi per avere anche il centrocampista MARESCA dal Palermo e l’attaccante TROTTA dall’Avellino.

Il Tottenham fa sul serio per BERARDI, ma la Juventus ha in mano un accordo per il talento del Sassuolo. Il club campione d’Italia può esercitare un diritto di riacquisto di 18 milioni di euro per giugno 2016 e di 25 per giugno 2017.

Detto che il giocatore appare perplesso, perchè non vuole andare a Torino per fare panchina come il suo ex compagno ZAZA (richiesto da West Ham e Watford), la novità è che Juve e Sassuolo hanno comunicato al Tottenham che se vuole sul serio Berardi dovrebbe presentare un’offerta di almeno 35 milioni di euro.

A Napoli, dove il difensore HENRIQUE è in partenza per il Brasile (Fluminense) o la Cina (Evergrande Guangzhou, lo vuole Scolari), Sarri insiste per avere VECINO, ma la Fiorentina per ora fa muro.

La Viola da parte sua vuole rinforzare la difesa e il tecnico Paulo Sousa ha telefonato all’argentino LISANDRO LOPEZ del Benfica: ma le parti sono ancora lontane, anche se alla fine l’accordo si farà.

GIUSEPPE ROSSI dovrebbe finire in prestito al Bologna, che per rinforzare il reparto avanzato pensa, su indicazione di Donadoni, anche a FLOCCARI del Sassuolo. Per la difesa piace molto RANOCCHIA, ma l’interista ha un ingaggio troppo elevato per le possibilità degli emiliani.

Si muove molto anche la Sampdoria. Al Leicester, dove andrà PEDRO PEREIRA, valutato 7 milioni di sterline, sono stati chiesti INLER e BENALOUANE, mentre IMMOBILE, ora al Siviglia, rimane l’obiettivo numero uno di Ferrero per l’attacco. Si cercano rinforzi anche sulle fasce: nel mirino ci sono i tre interisti SANTON, NAGATOMO e DODO’. Uno dei tre alla fine dovrebbe arrivare.

Il Borussia Dortmund ha chiesto SORIANO, ma a gennaio la Samp non lo cede. Intanto domani è il giorno delle visite mediche di ALVAREZ, mentre sulla sponda genoana toccherà a SUSO, in arrivo in prestito dal Milan.

In uscita Preziosi sta per cedere il portiere UJKANI al Latina, mentre la Roma insiste per l’accoppiata PEROTTI-DE MAIO. Dalla Samp dovrebbe partire BONAZZOLI verso Livorno. Il Napoli ha detto no alla proposta di Ferrero per uno scambio MURIEL-GABBIADINI.

A Palermo è arrivato un attaccante, il venezuelano ARTEAGA, mentre il brasiliano SAMIR, difensore del Flamengo è dell’Udinese che però lo girerà al Watford.

Infine CALLERI: l’argentino del Boca sembra non voler andare all’Inter perchè non accetta di fare la riserva. Deciderà quindi la Doyen, fondo d’investimenti che gestisce il giocatore.

Redazione
28/12/2015

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here