9.1 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Ca’ di Dio, ecco il nuovo Hotel di Gran lusso

HomealberghiCa' di Dio, ecco il nuovo Hotel di Gran lusso
la notizia dopo la pubblicità

Ca' di Dio, ecco il nuovo Hotel di Gran lusso

E successo ciò che era nell’aria, che fa parte del gioco che ogni giorno propone la stessa solfa. Come da copione ben interpretato nella sua filosofia prettamente turistico – economica, anche la Ca’ di Dio, residenza che ospitava anziani autosufficienti, diventerà un hotel di lusso con tanto di piscina propria.

In virtù di una gara bandita dall’Ire, proprietaria dell’immobile che dalla Riva dei Sette Martiri si affaccia sul Bacino di San Marco, è potuto accadere che la Ca’ di Dio, tramite il Salute Hospitality Group, che si è aggiudicato la gara, a fine 2018 diverrà il il Gran Melià Ca’ di Dio, un lussuoso hotel inanellato alla Melià International spagnola nata negli anni ’50 a Palma di Maiorca. A fine anno inizieranno i restauri dell’ex residenza.

Nel ricordare che le persone anziane (che l’antica e bella residenza ospitava in un ambiente accogliente e prezioso da un punto di vista artistico e architettonico, con i suoi chiostri, giardini e saloni e la sua vista sul Canal Grande), sono state “distribuite” loro malgrado nelle altre residenze veneziane e mestrine, giovano alcune considerazioni.

E’ noto che questo favore alla città che conta, che emerge e vince su tutto e tutti, si deve all’allora Commissario straordinario Vittorio Zappalorto, che con una delibera ha eliminato la norma del ‘pubblico’ che vincolava l’uso del palazzo, dando così soddisfazione a nuovi appetiti alberghieri. L’unico vincolo comunale relativo alle destinazioni d’uso e agli offerenti è stato l’affittanza e non la vendita dell’immobile.

Il Gran Melià offrirà 79 camere e suite, piscina, ristorante e sale convegni e ogni prelibatezza di lusso. L’Ire, l’Istituto di Ricovero e Rieducazione riceverà un affitto annuale di un milione e 350mila euro per 27 anni.

Il Gruppo Melià, con centinaia di alberghi nel mondo, arriva in Italia per la prima volta e il suo ingresso a Venezia prelude ulteriori scelte nel territorio italiano, forse Roma.

Anche questa scelta, conferma la deriva di una città che non sa o non vuole sottrarsi all’evidente trasformazione in atto che umilia chi continua a sollecitare scelte compatibili con le forze fisiche e psicologiche che Venezia può mettere in campo per difendersi da un turismo, che ignorando l’Unesco e persino le delibere comunali (perché non si rispettano?) continua a proliferare e vivere una sua realtà concentrata sul profitto economico.

Se tutto diventa albergo, come ci annunciano amaramente le cronache, come impedire un turismo spropositato? E come dar corpo ai buoni propositi sui flussi ragionati e tollerabili con la vivibilità della città?

Andreina Corso

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Andreina Corso
Cittadina 'storica' di Venezia, si occupa della città e della sua cronaca. Cura gli approfondimenti, è giornalista, insegnante, autrice letteraria, poetessa.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

“Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”. Lettere

"Venezia diventerà un museo a cielo aperto fatevene una ragione" inizia così il parere di un lettore che poi dà "la colpa" proprio ai residenti

Chi volontariamente non si vaccina ruba un pezzo di probabilità di evitare la dissoluzione del genere umano. Lettere

Con la propaganda No-Vax io non riesco a discutere né a confrontarmi perché si tratta di un Extramondo *(una specie di Vandea del XXI secolo)* nel quale non riesco neanche a respirare. La Storia non si muove in senso vettoriale ma circolare...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

Sciopero Actv a Venezia: la gente “assalta” il motoscafo che fa finecorsa [video]

Qualcuno a bordo già lo sospettava: quel motoscafo era "anonimo", cioè senza cartello di linea. In più, ad ogni fermata precedente (Tre Archi, Madonna dell'Orto, ecc..), il marinaio ripeteva diligentemente "Solo Fondamente Nove", quindi assomigliava in tutto e per tutto ad...

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

Se un lavoratore ha l’Indennità di Disoccupazione e al tempo stesso lavora «in nero» cosa accade?

Al lavoratore che ha reso all'INPS o al Centro per l'Impiego la dichiarazione dello stato di disoccupazione può essere contestato il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico (art. 483 c.p.) che prevede la sanzione della reclusione fino a due anni.

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...

“Mi sono trovata visitatori alle spalle in casa mia! Io grido e loro: ‘Ma non è tutto Biennale?’ “

L'articolo che avete pubblicato ieri sui turisti per la Biennale alla Celestia contiene un grande fondo di verità. Dopo averlo letto mi sono decisa a scrivervi per raccontarvi un fatto che mi è appena accaduto. Abito in una laterale di via Garibaldi,...

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...