Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
13.4C
Venezia
domenica 28 Febbraio 2021

SEGNALAZIONI

HomesocietàUna bussola per i diritti nei nuovi decreti penitenziari

Una bussola per i diritti nei nuovi decreti penitenziari

Rivolta nel carcere di Padova ieri
Sono trascorsi quattro anni dall’ammonimento imbarazzante della Corte europea dei diritti umani che ha bocciato il sistema carcerario italiano, ritenendolo disumano per le condizioni umilianti di degrado offerte a chi deve scontare una pena in carcere.

Incalzato dalla spinta e dal lavoro quotidiano degli esponenti del mondo Radicale, di Marco Pannella, Emma Bonino, Marco Cappato e del mondo del volontariato, il ministro Andrea Orlando ha voluto ottemperare al rispetto dell’Articolo 3 della Convenzione della Corte di Strasburgo del 1950 che proibisce la tortura e i comportamenti inumani degradanti, come quello di vivere in spazi troppo ristretti per lungo tempo e di non essere tutelato nel caso di violazione dei diritti del recluso.

Alla fine del 2010 i detenuti nelle nostre carceri sono 68mila e il sovraffollamento supera il tasso del 170%, anche a causa della legge Bossi Fini sull’immigrazione in primis, poi la Fini Giovanardi sulle droghe e infine la Cirielli sulla recidiva.

Di fronte ad una situazione insostenibile con persone costrette a vivere ammucchiate in cella, l’associazione Antigone aiuta i detenuti a prendere coscienza della loro condizione e dei loro diritti e a presentare ricorso alla Corte europea, mentre si muovono altre associazioni come Non c’è Pace Senza Giustizia e il meritorio contributo della Rivista Ristretti Orizzonti di Padova, di Radio Carcere e di Rita Bernardini che da anni seguono e denunciano ingiustizie e violazioni e lavorano per il raggiungimento di condizioni di civiltà verso chi sta scontando una pena.

Oggi sono 58mila i reclusi nei 190 istituti penitenziari , ottomila in più di fine 2015 (grazie ad una serie di depenalizzazioni), quindi il sovraffollamento attuale corrisponde al 116%, meglio del 170%, ma ancora insufficiente per il rispetto dei criteri di Strasburgo.

Che cosa succederà ora? I decreti sono stati approvati e dovranno assumere la giusta dimensione e studiarne l’applicazione e i tempi di realizzazione. I temi della Riforma sono il rilancio delle misure alternative, l’assunzione di personale debitamente ‘formato’ e di oltre 300 assistenti sociali. Il superamento dell’ergastolo ostativo, l’intensificazione e i rapporti fra dentro e fuori il carcere, il lavoro, l’affettività, i legami, l’uso delle tecnologie, la trasformazione degli istituti penitenziari per minori in dipartimenti a indirizzo pedagogico e educativo.

La realizzazione di case ( Icam – come quella di Milano voluta dall’ex assessore Francesca Corso, modello riconosciuto e imitato in Europa) per le donne detenute con bambini piccoli, perché è inconcepibile pensare a bambini in carcere e indecente che sia stato possibile ed è ancora così in tante situazioni.

La ricostruzione dentro questi decreti difesi allo strenuo dal ministro Andrea Orlando che ha avuto il merito di resistere alle pressioni di segno diverso, appoggiato dal senatore Luigi Manconi e deputati democratici ( da più pene, più rigore, a buttiamo via le chiavi), purtroppo dichiarate da esponenti del Parlamento della Repubblica, annuncia una nuova bussola che dovrebbe segnare i diritti, la dignità, perché l’uomo rimane sempre un uomo, anche quando sconta i propri errori in carcere.

E quando da un istituto penitenziario esce un uomo, una persona migliore, anche noi diventiamo migliori, aumenta la percezione di civiltà che appartiene al nostro essere e sentirci umani.

Andreina Corso

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.