25.5 C
Venezia
sabato 24 Luglio 2021

Il “buco” dell’amianto alla Mostra del Cinema? Danni per 12 milioni

HomeLido di VeneziaIl "buco" dell'amianto alla Mostra del Cinema? Danni per 12 milioni

Ricordate il “buco” dell’amianto alla Mostra del Cinema? La Corte dei Conti oggi ha “quantificato”: danni per 12 milioni.
Si è trattato di un danno erariale stimato in oltre 12 milioni e mezzo di euro, per la precisione.
Sotto accusa: il progetto mai realizzato del nuovo palazzo del Cinema del Lido e il conseguente ‘buco’ del cantiere rimasto per anni dopo la scoperta di una discarica di amianto nel sottosuolo.
Tanto è stato messo nero su bianco dalla Corte dei Conti di Venezia e sottolineato oggi dal procuratore regionale Paolo Evangelista, nella sua relazione per l’inaugurazione dell’anno giudiziario.
Un danno contestato agli amministratori e i tecnici che si occuparono del progetto, nel corso degli anni, per i quali il governo aveva nominato anche un commissario straordinario nel 2007.
Nel 2009 presero il via i lavori,

che si interruppero nel 2011, dopo la scoperta dell’amianto nel terreno.
Il ‘buco’ venne coperto ed eliminato solo nel 2016.
Questo perché, secondo Evangelista “la progettazione esecutiva è stata redatta omettendo le verifiche ed elaborazioni necessarie ad una compiuta rappresentazione delle condizioni di realizzabilità dell’opera, contravvenendo ad una serie di prescrizioni dettate da norme, dagli esiti di analisi e valutazioni, contenute negli stessi elaborati delle diverse fasi progettuali”.
Di fatto, ha ricordato Evangelista, mancavano indagini archeologiche e sulle bonifiche belliche, nonché ricerche sulla caratterizzazione dei terreni e relative indagini sul sottosuolo.
Un lavoro fatto con i piedi, insomma.
Intanto l’appuntamento con la kermesse cinematografica più importante del mondo

ogni settembre si replicava e per “salvare le apparenze” alla fine si era pensato di coprire l’amianto con dei teli bianchi (foto de La Voce di Venezia dell’epoca). Intanto gli anni passavano.
Nel 2012 vede la luce uno spiraglio grazie ad un annuncio dell’ amministrazione di allora: “Forse la vicenda dell’amianto davanti il palazzo del Casinò del Lido sta per registrare un piccolo passo avanti. Il buco che contiene amianto che ha bloccato i lavori

potrebbe essere colmato. Non c’è ancora una firma ufficiale ma l’intenzione sarebbe quella di trovare un accordo tra il sindaco Orsoni, il commissario straordinario Spaziante e la Sacaim”, ma fu una falsa speranza.
Già da quel momento, in ogni caso, del nuovo ‘Palazzo del Cinema’ non vi è più stata traccia.
Come detto, per avere la soluzione del problema della buca dell’amianto davanti al Palazzo del Cinema, occorrerà attendere il 2016.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.