martedì 18 Gennaio 2022
7.5 C
Venezia

Branduardi, Irene Grandi, Stadio e agli altri al Toniolo di Mestre

HomeConcerti e liveBranduardi, Irene Grandi, Stadio e agli altri al Toniolo di Mestre

teatro toniolo TVETR

Angelo Branduardi, Irene Grandi, gli Stadio, Musica Nuda, Brunori Sas che dopo aver rappresentato i circuiti live off, per la prima volta si cimenta live in un’importante tournee teatrale.
Sono questi i protagonisti della 21.ma edizione di “Note italiane”, il progetto curato dall’ Assessorato Attività culturali del Comune di Venezia il collaborazione con Dal Vivo Srl e che anche quest’anno porterà sul palcoscenico del Teatro Toniolo di Mestre alcuni tra i big della musica italiana, in tour con i loro nuovi lavori.

Cinque gli appuntamenti in programma, dall’11 marzo al 15 maggio, per la tradizionale rassegna dedicata alla musica d’autore che negli anni ha ospitato artisti tra gli altri del calibro di Ornella Vanoni, Fabrizio De Andrè, Pino Daniele, Lucio Dalla e Ligabue.

Aprono il cartellone mercoledì 11 marzo 2015 gli Stadio con la tappa di “Immagini del vostro amore tour”. Il gruppo capitanato dallo storico leader Gaetano Curreri prosegue la lunga tournée in giro per l’Italia per presentare la nuova canzone L’ala tornante – scritta su un testo inedito del poeta Roberto Roversi e sigla di Caterpillar su Radio 2 Rai – e parte della raccolta “Immagini del vostro Amore (uscita alla fine del 2013). Nel concerto non mancheranno anche tutti i grandi successi della band di pop-rock d’autore, incluse alcune delle hit contenute nel disco La faccia delle donne, tra cui Acqua e sapone. Sul palco, Gaetano Curreri (voce e tastiere), Andrea Fornili (chitarre), Roberto Drovandi (basso), Giovanni Pezzoli (batteria), Maurizio Piancastelli (tastiere e strumenti vari), Fabrizio Foschini (piano e tastiere).
Biglietti: platea 35,00 euro + d.p.; galleria 30,00 euro + d.p.

Martedì 24 marzo salirà sul palco del teatro Toniolo Brunori Sas con “BRUNORI SRL: una società a responsabilità limitata”. Per la prima volta il cantautore Dario Brunori si cimenterà in uno spettacolo in bilico tra cabaret, teatro canzone e concerto, dove a monologhi intimisti (ma non troppo), che lo vedranno spogliato della sua chitarra, si alterneranno i brani del suo repertorio in un set completamente rinnovato.
Uno spettacolo teatrale che cuoce in acqua di rose autobiografia e sociologia spiccia, canzoni malinconiche e orchestrine da cameretta, chiacchiere da bar e nostalgia canaglia, baci perugina e filosofia da spiaggia. Un mix fra stand up comedy e teatro canzone. Fra concerto e cabaret. Fra finzione e confessione. Fra Martino e campanaro. Come Gaber, ma peggio. Come Bene, ma male. Come Hicks, ma Y. Uno show realizzato al solo “scopo di lucro”.
Biglietti: platea 18,00 euro + d.p.; galleria 15,00 euro + d.p.

Domenica 12 aprile la magica voce di Petra Magoni e il contrabbasso di Ferruccio Spinetti daranno vita a un’esibizione da togliere il fiato, come è consuetudine per questo duo noto al pubblico come Musica Nuda e per essere stati colonna portante degli Avion Travel. La loro è l’arte di saper spogliare opere di qualsiasi repertorio per conservarne solo la struttura essenziale. È l’arte di rivalutare il “silenzio musicale”, chiave fondamentale, e così spesso dimenticata, dell’emozione. Ed è l’arte di sapersi confrontare con complicità ed umorismo, contrapponendo due estremi: una voce baciata dal cielo ed un contrabbasso genialmente anacronistico. Voce e contrabbasso che non fanno sentire la mancanza d’altro. Una voce che si fa interprete di emozioni, un contrabbasso che si fa orchestra.
Biglietti: platea 25,00 euro + d.p.; galleria 20,00 euro + d.p.

Martedì 21 aprile Angelo Branduardi – accompagnato da Ellade Bandini (batteria, percussioni), Stefano Olivato (contrabbasso, basso, armonica) e Leonardo Pieri (piano, tastiere, fisarmonica, harmonium) – arriva al Toniolo con il suo tour “Camminando Camminando tre” per un concerto di grande coinvolgimento e trasporto nel quale il suono diventa magia ed irrompe nella vita di ogni giorno; un concerto che ci allontana dal “qui ed ora” e ci insegna un modo diverso di vivere, nel quale gli spettatori verranno considerati “come giardini segreti magici la mattina presto in cui si entra a piedi nudi per non fare rumore”.
Dopo il suo ultimo lavoro, Il Rovo e la Rosa – Ballate d’amore e di morte, Branduardi riapre il grande libro delle “Child Ballads”, la monumentale antologia che il musicologo Francis J. Child raccolse nell’Ottocento compendiando il patrimonio culturale del folk inglese, scozzese ed irlandese, soffermandosi sulle arie dell’età Elisabettiana in voga a cavallo tra Cinque e Seicento. Il Rovo e la Rosa sarà al centro dello spettacolo, come filo rosso di una antologia che proporrà, tra gli altri, i sempreverdi La Luna, Confessioni di un malandrino, Il dono del cervo…
Biglietti: platea 40,00 euro + d.p.; galleria 30,00 euro + d.p.

Chiude la rassegna Note italiane, venerdì 15 maggio, Irene Grandi, cantautrice grintosa e raffinata, che, dopo il fortunato tour con Stefano Bollani, ha scelto di tornare nei teatri per un concerto di grande spessore artistico. Il 2015 per Irene Grandi sarà ricco di progetti: il nuovo contratto con la Sony Music, il Festival di Sanremo e quindi il tour nei teatri d’Italia in cui presenterà anche il brano che la vedrà protagonista al Teatro Ariston, “Un vento senza nome”, una ballad molto intensa, un testo che tocca con leggerezza un argomento di grande attualità, raccontando di una donna che volta pagina lasciandosi alle spalle una situazione che non le appartiene più. E su queste tonalità calde si svilupperà il concerto che la vedrà protagonista al Toniolo, tra sonorità armoniose e interpretazioni di grande intensità.
Biglietti: platea 35,00 euro + d.p.; galleria 30,00 euro + d.p.

Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21.00

La prevendita dei biglietti per gli STADIO e per BRUNORI SAS
inizierà da giovedì 15 gennaio 2015.

INFORMAZIONI
TEATRO TONIOLO, tel. 041971666 – 0413969220/230

Redazione

[19/01/2015]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 16 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente conosci i nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del mattino. 365...

Rapina in villa sul Terraglio pistole in pugno, minacciata bambina

Rapina odiosa a Mogliano, domenica sera. Sono circa le 19 e 30, quando quattro malviventi con passamontagna in faccia, irrompono nella villa sul Terraglio con le pistole in mano. Immobilizzano il proprietario, il petroliere Giancarlo Miotto di 79 anni, la moglie, e non...

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...

Il Mose funziona ma a Venezia si perdono ‘barene’

Nella Laguna di Venezia l'apporto di sedimenti, che permette alle barene (terre semi emerse con sedimenti spugnosi) di tenere il passo con l'innalzamento del livello del mare, avviene prevalentemente durante eventi dell'acqua alta. Se da un lato l'utilizzo del sistema Mose...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Venezia: da oggi mascherine all’aperto in certe aree. Ecco dove

Venezia: allargamento dell’obbligo dell’uso di mascherine all'aperto alle aree della movida e nelle piazze. Dal 6 dicembre Green Pass obbligatorio fin dai pontili degli imbarcaderi per favorire i controlli a campione

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.

A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani

Venezia ospita fra i 23 e i 25 milioni di visitatori all’anno. A questi vanno sommati i "gitanti giornalieri" (con treno e auto) e poi i circa 3 milioni l'anno di cosiddetti «falsi escursionisti» (chi pur visitando la città pernotta...

Polmonite Bilaterale da Covid, ricoverata in rianimazione. Ha sette mesi

A sette mesi ha il Covid ed è ricoverata in rianimazione. Alla piccola viene assicurata la migliore assistenza possibile, per questo è stata trasferita dalla Calabria a Roma. La piccola ha soli sette mesi ed è ricoverata in terapia intensiva perché contagiata...

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.

“C’è l’obbligo di vaccinazione, perché non posso scegliere il Novavax?”. Lettere

Siamo a gennaio 2022 ( i commenti che ho letto sono molto più vecchi). Non mi sono ancora vaccinata perché, vedendo anche brutte conseguenze post vaccino su alcune persone a me conosciute ( direttamente o indirettamente) a me questa Terapia genica...