21.3 C
Venezia
domenica 26 Settembre 2021

BOTTI E PETARDI VIETATI A VENEZIA PER CAPODANNO

HomeVenezia cittàBOTTI E PETARDI VIETATI A VENEZIA PER CAPODANNO
petardi.jpg
A capodanno solo baci, niente petardi, mortaretti e botti in genere.
Lo ha stabilito un'ordinanza firmata ieri dal comandante della Polizia Municipale che contiene anche norme attuative, al bisogno, per il traffico veicolare e pedonale.
Nel dettaglio: nelle giornate del 31 dicembre e 1 gennaio in tutti i luoghi pubblici o aperti al pubblico è vietato usare o portare con sé materiale esplodente, accendere fuochi, far esplodere petardi, castagnole e simili artifici. Il materiale sarà  sequestrato con finalità  di confisca, salvo che il fatto non costituisca reato.

Il comandante Marco Agostini ha inoltre disposto che: dalle ore 19 del 31 dicembre alle ore 5 del 1 gennaio e comunque fino a cessate esigenze, in caso di notevole afflusso veicolare in Piazzale Roma e zone limitrofe, la Polizia municipale ha la facoltà  di istituire il divieto di transito o di accesso in località  Rampa Santa Chiara e Piazzale Roma a eccezione di alcune categorie di veicoli (come trasporto pubblico, emergenza, Forze di Polizia); è altresì istituito nelle medesime zone anche il divieto di sosta con rimozione del veicolo esclusi i veicoli preventivamente autorizzati dalla Polizia municipale che dovranno sostare sulle apposite piazzole.

Infine: nelle giornate del 31 dicembre e 1 gennaio, in caso di notevole afflusso di persone tali da compromettere la sicurezza e la fluidità  della circolazione pedonale nel centro storico di Venezia, la Polizia municipale ha la facoltà  di dirottare i pedoni istituendo in caso di necessità  anche dei sensi unici.

Giorgia Pradolin

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor