COMMENTA QUESTO FATTO
 

La patente non arriva, agenti di polizia mandati a pattugliare in autobus

Tentano di borseggiare una donna sulla linea 2 dell’Actv all’altezza di via Piave, la vittima si accorge del tentato furto e grida aiuto attirando l’attenzione dell’autista che chiama il 113 e tiene le porte chiuse consentendo alla polizia di intervenire e arrestare i due ladruncoli. E’ successo giovedì sera verso le 20.30.

La vittima, una passeggera, si trovava in piedi all’interno del mezzo dell’Actv quando ha notato tre persone che si sono messi attorno a lei ed hanno iniziato a spingerla simulando un contatto casuale dovuto all’andatura del bus. La donna, insospettita dal comportamento dei tre, ha pensato subito a tenere stretta la borsa che aveva a tracolla ma, ormai, era troppo tardi.

Con un’azione fulminea uno dei tre borseggiatori era già entrato in azione e le aveva sottratto il portafogli. A quel punto la donna ha iniziato a gridare attirando l’attenzione dell’autista che, ha subito bloccato il bus ed evitato l’apertura delle tre porte di salita e discesa avvisando il 113.

In segno di sfida e per evitare di venire beccati con il bottino in mano i tre hanno fatto cadere il portafogli a terra iniziando a insultare pesantemente la donna che avevano appena derubato. Solo il velocissimo intervento di una Volante della polizia ha evitato che la situazione degenerasse.

I tre borseggiatori, poi identificati in tre romeni di 36, 37 e 47 anni, sono stati condotti in questura e identificati. Per loro sono scattate le manette e il conseguente arresto per rapina impropria in concorso e quindi si sono aperte le porte del carcere.

L’episodio è stato ripreso dal cellulare di un passeggero ed è finito anche sui social network: nelle immagini si sentono distintamente le parole dei tre romeni che insultano la donna che continua ad accusarli.

Il bus, la linea 2, a quell’ora, è molto trafficata e non si tratta della prima volta che si verificano dei borseggi soprattutto con delle donne come vittime.

In questo caso da elogiare il comportamento del conducente del bus Actv, la sua prontezza d’animo a bloccare il bus e le porte e anche le testimonianze degli altri passeggeri per ricostruire quanto era avvenuto a bordo.

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here