20.8 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

Borseggiatrici all’opera alla stazione di Venezia, ma la Pol Municipale è all’erta

HomeNotizie Venezia e MestreBorseggiatrici all'opera alla stazione di Venezia, ma la Pol Municipale è all'erta

borseggiatrici all'opera borseggio ns

Continuano senza sosta le attività anti borseggio in Centro storico della Polizia municipale del Comune di Venezia.

Questa mattina, personale del Nucleo di Polizia giudiziaria ha colto in flagranza di reato due borseggiatrici, H.Z. di 29 anni e Z.S. di 19, attive nella zona degli imbarcaderi davanti alla stazione ferroviaria Santa Lucia, e già sotto stretto controllo da parte degli operatori di Polizia locale fin dalle ore 10. Seguendo una tecnica ormai collaudata, mentre la più anziana delle borseggiatrici utilizzava una mappa per coprire i propri movimenti ed eseguiva materialmente il furto, la più giovane faceva da palo.

Verso le ore 11.30, abbandonata la zona degli imbarcaderi, hanno iniziato a seguire i turisti in transito verso il Ponte degli Scalzi, per poi tornare improvvisamente verso il piazzale della ferrovia. Sempre seguite a vista dagli agenti della Municipale, le due donne sono state viste armeggiare su una finestra sul retro del palazzo della Regione Veneto e poi chinarsi su un’aiuola di fiori, dove gli operatori della Municipale hanno poi ritrovato un portafoglio da donna contenente i documenti di una cittadina brasiliana.

Immediatamente fermate, le due ladre sono state portate al Comando di Polizia municipale per le procedure di identificazione.

A carico delle due sono risultati numerosi precedenti specifici, soprattutto a carico di H.Z., già arrestata dal Nucleo di Polizia giudiziaria nel giugno 2015, e destinataria di un foglio di via con divieto di ritorno nel Comune di Venezia, emesso dal Questore di Venezia nell’agosto 2015.

09/08/2016

(foto di repertorio)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.