Manolesta bosniache colte in flagrante, questa volta finiscono in carcere

ultimo aggiornamento: 29/04/2015 ore 18:50

89

borseggiatrici Manolesta bosniache colte in flagrante

Fermate ieri da alcuni poliziotti in borghese del Commissariato di San Marco due giovani donne che sul Ponte di Rialto si avvicinavano ai turisti per poi borseggiarli. Le due sono state scoperte durante un normale servizio di controllo del territorio.

Le donne si avvicinavano in particolar modo alle turiste ed è stato proprio quando una delle due, approfittando dei disagi e quindi della distrazione di una turista impegnata a portare una grande valigia, le ha aperto la cerniera dello zaino, che i poliziotti sono intervenuti. La complice con il suo corpo ed un ombrello cercava di nascondere il misfatto.


S. M. 19 anni e H. F. 21 anni, nate in Bosnia Erzegovina, sono state colte sul fatto ed accompagnate in Questura, dove si è scoperto che le due avevano già dei precedenti. Le due sono state arrestate con l’accusa di tentato borseggio in concorso.

La Procura della Repubblica, preso atto che entrambe sono al 2/3 mese di gravidanza, attestato da una certificazione medica del Pronto soccorso dell’Ospedale Civile di Venezia, ne ha disposto la detenzione al Carcere femminile della Giudecca.

Redazione


29/04/2015

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here