1.4 C
Venezia
martedì 19 Gennaio 2021

Blue Amber, Polizia Ferroviaria in prima linea sui furti rame

Home Città Metropolitana di Venezia Blue Amber, Polizia Ferroviaria in prima linea sui furti rame
sponsor

furti rame VTVE

sponsor

Blue Amber è la denominazione di una delle più grandi operazioni che vedono coinvolte le forze dell’ordine in tutta l’UE nella lotta contro il crimine grave ed organizzato.
La massiva operazione congiunta, che viene svolta all’interno della piattaforma europea multidisciplinare contro le minacce criminali, consiste in una serie di action days caratterizzate da azioni operative in larga scala delle forze di polizia.

commercial

Nell’ambito di queste azioni si è svolto l’action day contro i furti di metallo in 16 Stati membri dell’Unione europea (Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Germania, Grecia, Finlandia, Francia, Irlanda, Italia, Lituania, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Romania e Spagna).
L’azione operativa ha visto il coordinamento italiano, come action leader, a cura della Direzione centrale della Polizia Criminale che si è avvalsa della competenza dell’Osservatorio nazionale sui furti di rame ed è stata il risultato di un’iniziativa lanciata durante un incontro presso l’Europol, svoltosi al fine di dare un forte monito alle organizzazioni criminali dedite al furto e alla ricettazione di rame e altri metalli e ai tanti rottamai e operatori del settore che accettano, spesso incautamente, tutti i tipi di metallo.

L’esperienza maturata in tanti anni d’indagine da parte del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto ha evidenziato che, stante la difficoltà di sorprendere in flagranza gli autori dei furti di cavo, dovuta alla considerevole estensione della rete ferroviaria, si è dimostrato particolarmente proficuo l’obiettivo di bloccare il commercio illecito dei suddetti metalli, andando ad incidere con serrati controlli sulle attività dei gestori dei depositi di rottame metallico.
Tale strategia operativa ha permesso di sequestrare negli ultimi anni, 20 tonnellate di cavi di rame oggetto di furto, procedendo all’arresto di una decina di persone e alla denuncia in stato di libertà di 38, per le ipotesi di reato di ricettazione, furto e incauto acquisto, facendo si che il fenomeno nel Veneto si sia ridotto notevolmente.
In virtù di quanto citato, il personale della Polizia di Stato specialità Ferroviaria ha attuato e continua ad attuare a livello Compartimentale, impiegando tutti gli Uffici

Polfer periferici, una molteplice serie di controlli mirati in tutto il Veneto sia ai depositi che lungo le linee ferroviarie.
Di fronte a strategie così incisive anche i delinquenti specialisti del settore, pur diminuendo i loro traffici, non hanno definitivamente abbandonato il settore, affinando la tecnica per rendere irriconoscibile il rame rubato. Hanno concentrato infine la loro attenzione su materiali che vengono utilizzati comunemente in diversi impianti industriali, tra i quali rientrano anche le linee ferroviarie, non colpendo più la tipologia di metallo costruita in esclusiva per le ferrovie.
A causa dell’universalità d’impiego di detto materiale e delle strategie adottate dai ladri per nascondere la provenienza dello stesso, è divenuto particolarmente difficile rintracciare il rame trafugato.

L’incisività dell’azione info-investigativa condotta nei passati anni ha consentito, se non di reprimere completamente i grandi furti di rame in ambito ferroviario in Veneto, di limitare notevolmente il fenomeno.
Pertanto, al fine di continuare a contrastare con incisività il commercio illecito di rame, il Compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto, grazie anche ad un protocollo d’intesa con la Provincia di Venezia, ha provveduto a puntare l’attenzione all’osservanza, da parte degli attori interessati, della normativa sulla gestione dei rifiuti, visto che i metalli (siano essi nuovi o usati) destinati alla rottamazione, vengono catalogati come rifiuti non pericolosi.

Questa attività di costante contrasto a livello compartimentale, sia a livello interforze grazie all’action days e al blue amber, che in modo autonomo, ha reso possibile sottoporre a controlli ben 36 depositi di materiale ferroso siti nella regione, alla ricerca del noto materiale prezioso eventualmente detenuto in modo illegittimo ed effettuare ben 47 pattuglie lungo le linee ferroviarie, finalizzate al contrasto del furto delle corde di rame di messa a terra.

05/07/2015

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

Covid, ultime notizie e aggiornamentiVaccino obbligatorioConcorso Letterario

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...
commercial

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...

La morte di Daiana, 28 anni, mentre cammina in Strada Nova, sconvolge Venezia

La morte di Daiana, 28 anni, ha sconvolto la città. Già quando si riferiva di un improvviso malore per la giovane donna, mentre si...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

Il virus torna a scuola: classi che riprendono subito fermate (due a Venezia)

La scuola è ripartita ma nella provincia di Venezia ben otto classi sono state fermate dopo la pausa natalizia. Sono quelle in cui ha...
sponsor

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da...

Venezia surreale per il covid. La basilica di San Marco diventa “faro”

Di Giorgia Pradolin E' un meraviglioso set a luci spente Piazza San Marco. Vuota e immersa nel silenzio, tranne l'eco di qualche passo sui masegni,...

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...

La Milano bene trema: abusi su modelle minorenni, tre manager della moda in manette

Abusi su modelle minorenni, una vittima, "eravamo carne da macello". Anche clienti facoltosi tra gli "incontri". La più giovane è del 2004, ha solo 17...

Baby Gang in tram, Sambo: “Dov’è finito il piano educativo?”. Lettere

Baby Gang in tram. (Riceviamo e pubblichiamo). Ieri è andato in scena l'ennesimo episodio di violenza ad opera di adolescenti. Gli adulti, in particolare quegli adulti che...

Quando finisce il Grande Fratello VIP? La conferma di Signorini

Dopo un primo allungamento all'8 febbraio e le successive voci che parlavano di "finale il 15 febbraio", nell'ultima puntata di GF VIP Party Alfonso...
commercial

Operazione ‘Onda Lunga’: alberghi e appartamenti a Venezia con traffici dei ‘Permessi di Soggiorno’

Operazione 'Onda Lunga' della Divisione Anticrimine della Questura di Venezia: sequestri per oltre un milione di euro. Nella mattinata di oggi si è infatti svolta...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Multe e denunce dopo le verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni in aeroporto a Venezia

Multe e denunce penali dopo che gli agenti hanno svolto le opportune verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni all'aeroporto Marco Polo di Venezia, e sono...

Mestre: all’esame di guida manda l’amico, tanto è nigeriano come lui

Mestre: all'esame di guida manda l'amico. Così un terzo si è sostituito al connazionale per sostenere l’esame teorico di guida. Ma è andata male...

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Pfizer: “Incidenti in linea con previsioni”

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Di più: la definizione testuale dice: "La Norvegia registra 23 morti 'legate alla vaccinazione' ". L'agenzia del...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.