COMMENTA QUESTO FATTO
 

Biancheria intima imbottita di eroina: ventenne fermata a Mestre

Biancheria intima di una giovane ragazza di vent’anni, elemento senz’altro attraente in tema di appeal, se non fosse che gli uomini che si sarebbero avvicinati a lei cercavano probabilmente droga, specificatamente eroina.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Mestre hanno così completato un’altra operazione di successo nella lotta contro gli stupefacenti a Mestre.

I militari hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti una giovane romena, B.C.S., 20 anni, residente e domiciliata a Pordenone.

L’operazione è stata portata a termine dopo una serie di controlli sul territorio, riguardante movimenti di stupefacente nei pressi della stazione ferroviaria di Mestre e nelle vie limitrofe.

Nel tardo pomeriggio di lunedì, i Carabinieri hanno notato la donna transitare continuamente davanti alla stazione. L’hanno quindi fermata, e nella perquisizione, nascosto all’interno del reggiseno è stato trovato un involucro in cellophane bianca contenente diverse dosi di eroina, pronte per lo spaccio.

La donna è stata quindi tratta in arresto; stamani si è svolto il rito per direttissima davanti all’Autorità Giudiziaria Lagunare, che ne ha convalidato l’arresto.

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here