COMMENTA QUESTO FATTO
 

milan sassuolo gol fantasma inzaghi moviola

Il Venezia coglie la terza vittoria interna consecutiva, in una gara combattuta che ha visto Inzaghi espulso per un battibecco con uno spettatore.

La scena è avvenuta nel secondo tempo quando il Venezia subiva la reazione veemente dell’Avellino che era giunto al pareggio sull’1-1.
Un tifoso appoggiato alla rete di recinzione dietro alla panchina aveva continuato a criticare il gioco della squadra di casa e Inzaghi stesso, così, alla segnatura del 2-1, l’allenatore si è avvicinato alla recinzione ed ha risposto qualcosa che non è sfuggito al quarto uomo. L’arbitro fuori campo ha così espulso l’allenatore.

Alla fine, il Venezia ha piegato meritatamente l’Avellino 3-1 al termine di una gara a tratti dominata.

In vantaggio dal 34′ pt con il gol di testa di Litteri su corner di Stulac, i lagunari si fanno infatti raggiungere al 28′ st dalla rapida combinazione D’Angelo-Gavazzi finalizzata da Asensio.

Ancora su corner, al 34′ st, il Venezia torna però avanti, grazie alla ribattuta ravvicinata di Domizzi dopo il palo colpito da Andelkovic su corner di Stulac.

Nell’ultima azione dei tre minuti di recupero, è poi Zigoni a chiudere sul 3-1 con una girata di destro da
centro area.

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here