Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
13.4C
Venezia
domenica 28 Febbraio 2021

SEGNALAZIONI

HomeMondoA Belgrado Gay Pride senza incidenti

A Belgrado Gay Pride senza incidenti

A Belgrado Gay Pride senza incidenti

Belgrado blindata per un Gay pride che si è svolto senza i temuti
incidenti. E al quale per la prima volta ha partecipato il capo del governo
serbo, la premier Ana Brnabic, gay dichiarata e prima donna a guidare un
governo a Belgrado.

Con lei vari ministri, il sindaco della capitale, diversi
ambasciatori fra i quali l’italiano Giuseppe Manzo, il capo
della delegazione Ue in Serbia, l’italiano Sem Fabrizi, hanno
preso parte al corteo al quale si sono uniti anche il regista
Paolo Genovese, il cui film di successo ‘Perfetti Sconosciuti’
ha aperto ieri sera a Belgrado il Festival del cinema italiano,
e il regista e sceneggiatore Rolando Ravello.

Con il centro di Belgrado chiuso al traffico e blindato sin
dal mattino da centinaia di agenti in assetto antisommossa (in
numero inferiore comunque rispetto agli anni scorsi), e con un
elicottero della polizia che controllava dall’alto la
situazione, alcune migliaia di persone – con lo slogan ‘Per il
cambiamento’ e tra bandiere e striscioni arcobaleno, musica,
palloncini colorati e abbigliamenti alternativi – hanno percorso
in corteo il centro della città, sfilando lungo una importante
arteria fino alla Piazza della Repubblica, cuore della capitale
serba. Qui la manifestazione si e’ conclusa con un programma
musicale e con il saluto portato dal rappresentante del Gay
Pride di Amsterdam, che si e’ complimentato per i progressi
registrati da Belgrado in fatto di tolleranza e rispetto dei
diritti delle minoranze.

“La Serbia rispetta le diversità, che contribuiscono a
rafforzare la società”, ha detto la premier Brnabic
sottolineando che il governo non intende tollerare parole e
azioni di odio contro chi e’ diverso e ha altre idee. “Ogni anno
la situazione migliora in Serbia, non ci sono le tensioni degli
anni passati”, ha aggiunto con riferimenti alle violenze e agli
scontri registratisi al Gay Pride di Belgrado nel 2001 e 2010, a
causa di gruppi estremisti omofobi.
Dopo un divieto di alcuni anni per ragioni di sicurezza e
ordine pubblico, le ultime tre edizioni si sono svolte
pacificamente. Oggi alcuni gruppi di nazionalisti ostili agli
omosessuali si sono limitati a manifestare in un’altra zona a
ridosso del centro, senza tuttavia creare disordini.
L’Ambasciatore d’Italia Manzo, a margine del Gay Pride, ha
incontrato la premier per congratularsi per l’atmosfera in cui
si e’ svolta la manifestazione e per l’impegno suo e del suo
governo per consentirne lo svolgimento regolare. Ed ha poi
presentato alla premier Genovese e Ravello.

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.