spot_img
15.3 C
Venezia
sabato 23 Ottobre 2021

Baby Gang in tram, Sambo: “Dov’è finito il piano educativo?”. Lettere

Homebaby gangBaby Gang in tram, Sambo: "Dov'è finito il piano educativo?". Lettere

Baby Gang in tram.
(Riceviamo e pubblichiamo).

Ieri è andato in scena l’ennesimo episodio di violenza ad opera di adolescenti.
Gli adulti, in particolare quegli adulti che governano la città, dovrebbero prendere sul serio questi segnali per organizzare risposte sociali all’altezza del momento.
In fondo, fin dalle prime avvisaglie della cosiddetta baby gang di Mestre, la risposta della Giunta a questo fenomeno è stata questa: criminalizzare gli adolescenti, aspettando che commettano reati per consegnarli al circuito penale.
Una città ormai allo sbando anche dal punto di vista della droga; un traffico di cocaina e eroina capace di attrarre acquirenti da tutta la provincia!
Nessuno spazio

e nessuna politica innovativa, nessun intervento nel territorio, nessun investimento serio per progetti innovativi per adolescenti a rischio.
Perfino i servizi sociali per Infanzia e Adolescenza sembrano schiacciati nel lavoro al servizio del Tribunale dei Minori.
Non si sa dove sia finito il piano educativo straordinario che Brugnaro annunciò anni fa, quando dichiarò: “Dico ai genitori, alla scuola, al Comune, dobbiamo fare un grande piano educativo per i nostri ragazzi, che sono il nostro obiettivo…. perché facciamo la differenza con gente che vive sugli alberi delle banane, tanto per capirci…”.
Era il novembre 2015, sono passati

più di 5 anni e questo piano lo stiamo ancora aspettando
Il sindaco e la sua Giunta non credono alle politiche sociali, e questo non è un segreto; ma il prezzo di questa visione anacronistica lo paga la città tutta, alla faccia della sicurezza.

Monica Sambo
Capogruppo PD

(foto da archivio)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements