3.8 C
Venezia
sabato 04 Dicembre 2021

Baby Gang a Lido di Venezia: altri due minori in comunità. Avevano rapinato e aggredito

HomeL'indagineBaby Gang a Lido di Venezia: altri due minori in comunità. Avevano rapinato e aggredito
la notizia dopo la pubblicità

Baby Gang a Lido di Venezia: altri due minori in comunità. Avevano rapinato e aggredito

Baby Gang, la mano lunga della Giustizia arriva anche a Lido di Venezia. Questa mattina la Polizia di Stato, in esecuzione di una ordinanza cautelare emessa dal locale Ufficio G.I.P. presso il Tribunale per i Minorenni, su richiesta di quella Procura della Repubblica, ha scortato in comunità due diciassettenni collocandoli in comunità.

I due minori, lo scorso 23 marzo, in un locale del Lido di Venezia, avevano avvicinato un sedicenne chiedendogli di cambiare con una banconota da 20€ due da 10. Non appena estraeva il denaro, con frasi e atteggiamenti intimidatori la vittima veniva rapinata dell’intera somma.

Per il medesimo episodio era stata eseguita, lo scorso 29 maggio, una misura restrittiva emessa dal G.I.P. presso il Tribunale ordinario, su richiesta di quella Procura, a carico di un maggiorenne.

Ad uno dei due minori colpiti dall’odierno provvedimento, inoltre, è stata contestata la tentata rapina commessa anche questa al Lido di Venezia in danno di un giovane verso la fine di febbraio scorso: nella circostanza, affermando minacciosamente di essere armato di coltello, l’arrestato aveva colpito la parte offesa con un pugno al volto e le aveva intimato di consegnargli del denaro, senza però riuscire nel suo intento criminoso.

Parallelamente all’azione investigativa, condotta dalla Squadra Mobile e coordinata dall’Autorità Giudiziaria ordinaria e minorile veneziana, prosegue l’azione preventiva del Questore di Venezia, anche in base alle direttive emanate dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza: infatti, ieri pomeriggio, è stato rintracciato a Mestre, un diciottenne, gravato da numerosi pregiudizi di polizia per reati contro la persona e il patrimonio, al quale è stato notificato l’avviso orale del Questore.

Il giovane, era già emerso negli anni passati in indagini sempre attinenti a fenomeni delinquenziali giovanili.

(foto di archivio)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. VIDEO

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. In rima, con una melodia orecchiabile e quell'ironia tipica del dialetto veneziano. La cornice e lo sfondo sono proprio la città, in questa estate 2021: un anno e mezzo di emergenza sanitaria da...

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Rottweiler libero in spiaggia azzanna una donna, paura a Jesolo

Il rottweiler ha attaccato e affondato i denti al polso della malcapitata che cercava proprio in questo modo di "parare il colpo".

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...

Aveva fermato la rapina in banca, guardia giurata condannata e deve risarcire il ladro

Lui una guardia giurata, Marco D. L'altro un rapinatore, Giorgio A., preso mentre fuggiva con il bottino dalla banca Unicredit di Cavallino Treporti che aveva appena assaltato con alcuni complici. Una storia che va avanti da 10 anni nei corridoi e nelle...