Auto a folle velocità sulla parata, persone sbalzate a 10 metri d’altezza

ultimo aggiornamento: 26/10/2015 ore 06:31

123

auto a folle velocità sulla parata Stillwater, in Oklahoma XNAZ

Stillwater, in Oklahoma, incubo alla parata che doveva essere una festa pubblica.
Era in corso la tradizionale parata degli studenti della Oklahoma State University che ogni anno attira migliaia di spettatori.
In un attimo la mattinata si è trasformata in tragedia, quando un’auto a folle velocità ha travolto la folla accalcata lungo la strada per assistere allo spettacolo.
Il bilancio è di almeno tre morti e 22 feriti, di cui otto gravi e sette in condizioni critiche.

Il timore per un attentato o per l’azione di un killer che cercava la strage è aleggiato per diverse ore.
Alla fine gli investigatori hanno chiarito che con molta probabilità si è trattato di un incidente.


Al volante dell’auto, infatti, c’era una donna di 25 anni sospettata di guidare in stato di ebbrezza. E’ stata arrestata, portata in carcere e nelle prossime ore verrà interrogata.

Intanto i testimoni raccontano di una scena terribile.
L’auto, che non faceva parte del corteo della sfilata, si è avvicinata a forte velocità all’altezza dell’incrocio dove era prevista la fine della sfilata di studenti.

Prima ha travolto un agente in sella alla sua motocicletta, poi è piombata sugli spettatori. E per quelli che si sono trovati sulla traiettoria del veicolo non c’e stato nulla da fare. “La gente e’ stata sbalzata in aria come si trattasse di pupazzi, anche a dieci metri di altezza”, hanno raccontato i superstiti.


La scena dopo l’impatto scioccante, con decine di corpi a terra, insanguinati, e un fuggi fuggi generale tra urla e pianti.
Sul posto sono immediatamente arrivati decine di mezzi dei soccorsi e anche elicotteri-ambulanza che hanno trasportato i feriti gravi nei più vicini ospedali, tra Oklahoma City e Tulsa.

Il bilancio delle vittime – affermano le autorità – purtroppo è ancora provvisorio, visto che molti dei feriti versano in condizioni molto preoccupanti.
Per rendersi conto della violenza dell’impatto basta guardare le immagini al termine della folle corsa, che mostrano la parte anteriore dell’auto-killer in gran parte distrutta.

25/10/2015

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here