5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
24.7 C
Venezia
venerdì 18 Giugno 2021

Audi gialla e polizia a rincorrere, sfida impari. Giovedì inseguimento inutile

HomeLettereAudi gialla e polizia a rincorrere, sfida impari. Giovedì inseguimento inutile

Oramai stiamo assistendo ad una sfida, quella tra una banda di pericolosi delinquenti e le forze dell’ordine. Una sfida impari. I banditi che non hanno nulla da perdere, e le forze dell’ordine che, impotenti a causa di mezzi inadeguati e vecchi, sono anche orfani di tutela legale, protocolli operativi e regole d’ingaggio chiare e non interpretabili.

E’ questa sostanzialmente la differenza tra le forze di polizia e la banda della Audi Gialla. Giovedì sera, infatti, questa banda ha dato il meglio di se, scorazzando ad altissima velocità tra il Friuli e il Veneto. Non potevamo tacere di fronte a questa cosa che il cittadino deve sapere, anche perché in questi giorni proprio i cittadini, la gente per bene chiede alle forze dell’ordine di assicurare alla giustizia questi personaggi, sparando alle gomme, speronandoli ecc ecc.

A fine novembre il Ministro Alfano, accompagnato da Questore e Prefetto di Venezia, ha inaugurato il nuovo Commissariato, ma ovviamente come la politica insegna, l’importante è apparire.
Uffici nuovi con mezzi vecchi, come la sicurezza dei cittadini sia garantita da un edificio… per carità ben vengano strutture nuove, ma la sicurezza in primis si garantisce con mezzi e uomini, e con mezzi idonei.

Pensate solamente che giovedi sera, appunto, la seconda macchina del Commissariato di Jesolo, era niente popò di meno che una Fiat Stilo, senza gomme termiche e senza blindatura, che verso le ore 20.30 circa, ha incrociato la ormai celebre audi gialla e dal casello di Noventa ha inseguito, o meglio cercato di inseguire l’audi fino ad arrivare in provincia di Vicenza.
Pensate una Fiat Stilo 1.9 jtd contro un bolide che arriva a 270km/h.

Non vanno meglio le cose poi per il resto del parco macchine in uso al Commissariato. Una autovettura utilizzata, una Fiat Bravo che continua a girare h24 senza sosta, in quanto la seconda auto utilizzata per fare volante, sempre una Fiat Bravo, è ferma da più di due mesi per essere riparata. Dove vogliamo andare in questa situazione? Ma come fermarli? Con quali mezzi? Con le attuali auto in dotazione alle forze di polizia?

A proposito, le Lamborghini le vorremmo vedere sul campo anche in queste occasioni non solo per convegni e momenti di rappresentanza!

Al momento se anche li prendessero, i tipi risponderebbero appena di ricettazione della macchina e qualche eccesso di velocità, null’altro.
Vai infatti a dimostrare che quando la vettura, quattro notti fa, ha fatto il contromano per 5 chilometri sul Passante di Mestre alla guida c’era qualcuno di loro!! Chi??
Potranno subito dire: ma la vettura era usata da altri magari dello stesso gruppo.

Comunque vada questa storia (e speriamo che ancora una volta vincano le forze dell’ordine) è servita per dimostrare quanto sia debole il sistema di contenimento della criminalità, se una Audi Rs4 gialla scorrazza da giorni e notti sulle strade venete, padrona indisturbata della scena, qualcosa nel meccanismo non funziona. Certo non manca la buona volontà di poliziotti e carabinieri, ma da sola non può bastare. Servono investimenti e politiche per la sicurezza seri, concreti e risolutivi, anche nel sistema giudiziario.

UGL POLIZIA DI STATO
Il Vice Segretario Nazionale
Mauro Armelao

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor