Arteven dona agli operatori della Sanità veneta 11.416 euro della stagione estiva

ultima modifica: 18/11/2020 ore 17:49

51

Arteven dona agli operatori della Sanità veneta 11.416 euro della stagione estiva

Il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, durante la quotidiana conferenza stampa dalla sede della Protezione Civile a Marghera, ha ufficialmente ringraziato Arteven, il circuito multidisciplinare del Veneto, per aver donato agli operatori regionali della sanità 11.416 euro, frutto degli incassi della rassegna estiva ‘Il Teatro torna a casa’.
Dopo il lungo lockdown che aveva chiuso le porte dei teatri e impedito il lavoro ad attori e tecnici dal 24 febbraio al 15 giugno scorso, Arteven aveva prontamente allestito un progetto estivo in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione Veneto. Si è trattato di una rassegna di quaranta spettacoli di compagnie del Veneto, incastonata in quasi duecento luoghi distribuiti in tutte le provincie.
L’iniziativa è stata accolta con straordinario entusiasmo


da parte dei quaranta comuni associati coinvolti e dal pubblico che ha riempito i luoghi all’aperto dove hanno avuto luogo le rappresentazioni. Piazze, giardini e cortili hanno ospitato gli artisti dal vivo rigorosamente all’aperto e nel rispetto rigoroso delle norme anti-Covid.
Allo stesso tempo, consci del valore sociale del Teatro che oltrepassa l’evento in sé
e coinvolge tutta la comunità, Arteven aveva deciso di devolvere l’intero incasso del progetto ‘ll Teatro torna a casa’ a chi con il proprio lavoro garantisce le cure sanitarie necessarie con impegno indefesso. Al termine della rassegna, a settembre, la cifra totale da devolvere ha superato gli 11.000 euro.
«Grazie a tutto lo staff di Arteven, alle compagnie e in particolare al pubblico – dichiara l’Assessore alla Cultura della Regione Veneto Cristiano Corazzari –

che anche con questa azione ha dimostrato capacità e sensibilità in un momento di grave l’emergenza. Arteven è un importante braccio operativo della Regione Veneto per la diffusione della cultura dello spettacolo dal vivo nelle grandi e piccole comunità e questo gesto di solidarietà evidenzia ancora una volta la sensibilità e il grande cuore dei Veneti».
«Il mondo dello spettacolo vuole essere al fianco degli operatori della sanità – spiega il Presidente di Arteven Massimo Zuin – per sostenere il loro prezioso lavoro a testimonianza della vicinanza che anche il Teatro intende dare. Essere organizzatori culturali che aggregano le persone significa condividere la vicinanza con il mondo sanitario e questa donazione attesta la solidarietà da parte nostra».
«La sensibilità verso il mondo sanitario – aggiunge il Direttore Pierluca Donin – era già iniziata


prima della pandemia con il progetto ‘Viaggio nella musica, la medicina dello spirito’ che aveva coinvolto direttamente gli ospedali nel periodo natalizio del 2019, aprendo le porte di 21 ospedali agli artisti, ma che quest’anno per ovvi motivi non potrà aver luogo».

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here